Calciatori decisivi: chi sta portando più punti in Serie A nel 2020/21?

Nuovo appuntamento stagionale con le “statistiche giocatori decisivi” relative a quelle che sulla carta sono le sei big di Serie A (Juventus, Milan, Inter, Roma, Lazio e Napoli). 

L’obiettivo di queste dieci graduatorie è quello di andare a vedere quanto ognuno dei giocatori risulti decisivo rispetto ai risultati ottenuti della squadra. In queste particolari classifiche l’approccio di base parte dall’ipotesi che un giocatore incida positivamente per la sua squadra quando è in campo nel momento in cui il suo team segna un gol che migliora in maniera rilevante il risultato (ovvero quando quel gol permette di passare da una sconfitta a un pareggio oppure da un pareggio a una vittoria).

Per i dettagli relativi ai metodi di calcolo e alle motivazioni che stanno dietro alla necessità di presentare ben 10 classifiche per squadra vi rimando a un passato articolo postato su Fantacalcio.it QUI. Ricordo brevemente che 5 sono relative al totale delle partite ufficiali disputate e 5 solo al campionato e che per classifiche “corrette” si intendono quelle al netto di eventuali spezzoni di partita giocati ma ininfluenti, ovvero con presenza in campo inferiore ai 45 minuti nei quali il segno del risultato sul campo (1, X o 2) non è cambiato. I calciatori fuori classifica, ovvero che non hanno totalizzato almeno la metà delle presenze valide nella graduatoria corrispondente, sono contrassegnati in neretto.

Partiamo con l’analisi delle squadre in ordine di classifica.

INTER

GLOBALE

 

Skriniar guida quattro delle cinque classifiche dell’Inter, senza di lui 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. Ben posizionati anche Lukaku (1 vittoria, 1 pareggio, 2 sconfitte con lui fuori), il sempre presente Handanovic (primo nella classifica a punti) e Hakimi trainato dalla quasi fissa titolarità.

In una stagione finora molto buona per l’Inter troviamo sorprendentemente i punteggi negativi di Darmian (con tanti spezzoni ma anche cinque punteggi negativi, quattro dei quali ottenuti in partite poi pareggiate o vinte dalla squadra dopo la sua uscita dal campo) e Gagliardini (con sei punteggi negativi di cui 3 peggiorativi per la squadra, due dei quali in vantaggio prima del suo ingresso in campo e fermata poi sul pari), non eccezionali nemmeno quelli di D’Ambrosio nelle non corrette (3 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte e tanti spezzoni) e Perisic nelle corrette (ben cinque punteggi peggiorativi dei risultati di squadra, quattro in campionato e uno in Champions League). 

CAMPIONATO
 

 

Nelle solo campionato si confermano i leader precedenti con l’aggiunta di Lautaro Martinez, che raggiunge Skriniar in vetta delle medie corrette (senza di lui 4 vittorie, ma anche 3 punteggi migliorati con lui in campo fra i quali due passaggi da sconfitta a vittoria dopo il suo ingresso). Oltre ad Handanovic, Lukaku e Hakimi troviamo nelle prime posizioni anche Bastoni (con lui fuori 1 vittoria, 1 sconfitta, 1 pareggio). 

Fra i peggiori oltre ai già citati Gagliardini, Darmian, Perisic e D’Ambrosio troviamo nelle corrette anche Brozovic (senza di lui 4 vittorie e 1 pareggio, in più due uscite dal campo con la squadra sul pari prima della vittoria finale).

MILAN

GLOBALE

 

Il leader di quattro delle cinque graduatorie del Milan è Rebic, con solo due punteggi negativi fra i quali però il -3 dei quarti di finale di Coppa Italia persi contro l’Inter. Nelle prime posizioni, oltre all’insostituibile Donnarumma in testa alla graduatoria a punti, troviamo Calabria (con lui fuori 4 vittorie, 1 pareggio, 4 sconfitte), Romagnoli (che scende però un po’ nelle vinte/perse corrette e sfrutta il fatto di non aver mai giocato spezzoni di gara da 0 punti) e Brahim Diaz. I punteggi dei giocatori del Milan sono comunque molto vicini e le differenze fra quasi tutti i giocatori più utilizzati sono minime.

In fondo alle graduatorie troviamo Krunic (escluso però dalle non corrette causa i tanti spezzoni), Leao (presente in tutte le sconfitte di campionato meno una nonostante le cinque partite saltate e i due spezzoni) e Castillejo (ben otto punteggi negativi nonostante la non continua titolarità). 

CAMPIONATO

 

Nelle solo campionato si confermano le prima posizioni con la sola differenza di Brahim Diaz che raggiunge Rebic in testa alle vinte/perse corrette (12 vittorie e 2 sconfitte per lui in Serie A). Fra i primi troviamo ancora Romagnoli, Calabria e Donnarumma.

Anche in fondo alle classifiche si confermano Castillejo, Leao e Krunic, insieme ai quali troviamo Hauge (che paga i tanti spezzoni) e Ibrahimovic (ha giocato poco più della metà delle partite collezionando comunque tre punteggi negativi che lo penalizzano nelle vinte/perse corretta). 

JUVENTUS

GLOBALE

 

Cristiano Ronaldo è in testa a tutte e cinque le classifiche di rendimento della Juventus (senza di lui 3 vittorie ma anche 3 pareggi e 1 sconfitta). Fra i migliori troviamo Alex Sandro (con un +3 nella rimonta contro il Torino in campionato e tante vittorie nonostante le numerose partite saltate), Ramsey (assente in quattro delle sei sconfitte di squadra) e Cuadrado (nelle vinte/perse 13 vittorie e 2 sconfitte). 

Il peggiore è Bernardeschi (con ben cinque sconfitte nonostante il relativamente basso impiego e il cui rendimento è salvato dall’andamento in Coppa Italia), non bene nemmeno Rabiot (8 vittorie e 1 pareggio senza di lui) e McKennie (4 volte con punteggi peggiorativi rispetto alla squadra, 1 da uscito e 3 da subentrato) oltre a Szczesny nelle vinte/perse (8 vittorie e 1 pareggio per la sua riserva Buffon quando è stato chiamato in causa). 

CAMPIONATO

 

Cristiano Ronaldo abdica in tre delle cinque graduatorie solo campionato. Nelle due non corrette viene superato da Alex Sandro (9 vittorie, 2 pareggi, 1 sconfitta, 3 spezzoni) mentre nella vinte/perse corretta da Kulusevski (10 risultati positivi e 2 negativi più pareggi e spezzoni).

Fra i peggiori oltre a Bernardeschi, Rabiot e Szczesny troviamo anche Frabotta (che paga gli spezzoni e i numerosi pareggi), Morata (senza di lui 7 vittorie e 1 pareggio), de Ligt (3 sconfitte nonostante le numerose assenze) e Ramsey (anche lui 3 sconfitte contro i 7 punteggi positivi su 7 nelle coppe). 

NAPOLI

GLOBALE

 

Koulibaly guida tutte le classifiche del Napoli (con lui fuori 3 vittorie, 2 sconfitte e 2 pareggi). Dietro di lui sul podio troviamo sempre Insigne (assente o uscito con la squadra sul pari in cinque delle sconfitte di squadra stagionali) e Zielinski (con lui fuori 5 vittorie, ma anche 3 sconfitte). 

Fra i peggiori alcuni punteggi negativi per Lobotka (1 sola vittoria, 3 punteggi negativi e poi solo pareggi e spezzoni), Maksimovic (ben otto sconfitte nonostante le tante partite saltate) ed Elmas (sei sconfitte e tantissimi spezzoni). Non bene Politano (10 punteggi negativi nonostante gli 11 spezzoni e la partita saltata) e Petagna (anche lui gravato da otto punteggi negativi). 

CAMPIONATO

 

Nelle graduatorie relative al solo campionato Insigne supera in vetta Koulibaly in tutte le classifiche scartando i peggiori risultati nelle coppe rispetto al suo compagno di squadra. Fra i primi insieme a Zielinski troviamo qui anche Ospina (10 vittorie, 5 sconfitte).

Fra i peggiori si confermano Lobotka, Maksimovic, Elmas, Petagna e Politano con l’aggiunta di Bakayoko (7 sconfitte a fronte di 10 vittorie,2 pareggi 4 spezzoni). 

ROMA

GLOBALE

 

Cristante è in testa a quattro delle cinque classifiche della Roma (con lui fuori 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte). Primi con lui nella classifica a punti e in buona posizione nelle altre graduatorie troviamo anche Mkhitaryan (senza di lui 2 vittorie e 3 sconfitte) e Veretout (con lui fuori 3 vittorie, 2 pareggi, 3 sconfitte). Nella media totale svetta Lopez (15 vittorie a fronte di 6 sconfitte), ben piazzato nelle vinte/perse corrette Bruno Peres (presente in metà delle sconfitte stagionali della Roma).  

I due peggiori sono Pedro (senza di lui 9 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte) e Kumbulla (6 punteggi positivi e 4 negativi oltre a pareggi e spezzoni), non bene nemmeno Dzeko (con lui fuori 11 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte), Carles Perez (tanti spezzoni) e Villar (anche lui penalizzato dagli spezzoni nelle corrette). 

CAMPIONATO

 

Nelle classifiche relative al solo campionato Ibanez (quasi sempre presente, senza di lui 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta) guadagna la vetta nella classifica a punti (in coabitazione con Pellegrini, 2 vittorie e 1 sconfitta con lui fuori) e nelle due non corrette. Fra i primi oltre a Cristante, Lopez e Mkhitaryan troviamo anche Karsdorp (in sua assenza 2 vittorie, 2 sconfitte e 1 pareggio). 

Fra i peggiori a Carles Perez, Kumbulla, Pedro e Dzeko si aggiungono Diawara (pesantemente condizionato dagli spezzoni che si aggiungono alle 2 vittorie, ai 2 pareggi e a 1 sconfitta) e Spinazzola (con lui fuori 5 vittorie su 5 della Roma). 

LAZIO

GLOBALE

 

Lucas Leiva è al comando di quattro delle cinque classifiche della Lazio (con lui fuori 5 vittorie, 4 pareggi, 3 sconfitte, in più da segnalare un +3 in rimonta contro il Torino e 2 sole sconfitte sulle 9 stagionali della Lazio, con degli “0” in quattro partite poi perse dalla squadra). La graduatoria a punti la guida il più presente Immobile. Fra i primi troviamo Luis Alberto (3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte senza di lui), Luis Felipe (che entra di un pelo nelle classifiche non corrette con una sola sconfitta a carico), Lazzari (senza di lui 4 vittorie ma anche 3 pareggi e 2 sconfitte) e Acerbi (1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta senza di lui). 

In fondo alle classifiche un punteggio negativo per Parolo (con sei punteggi negativi nonostante le relativamente poche presenze), nelle non corrette male Cataldi (tanti spezzoni, 2 punteggi positivi, 2 negativi e 1 pareggio) e Muriqi (anche lui tantissimi spezzoni ma anche 3 sconfitte), nelle corrette i peggiori sono Correa (con lui fuori 7 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte), Hoedt (sei punteggi negativi e spesso in panchina), Radu (anche lui sei punteggi negativi nonostante le numerose assenze) e Marusic (assente solo in due occasioni, entrambe partite vinte dalla Lazio). 

CAMPIONATO

 

Nelle solo campionato quattro graduatorie sono guidate da Reina (assente in 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte). I molto presenti Acerbi e Immobile guidano la classifica a punti. Fra i primi troviamo ancora anche Lucas Leiva e Lazzari. 

Fra i peggiori si confermano Muriqi, Correa, Radu e Marusic, mentre si aggiungono Pereira (tanti spezzoni e due sconfitte), Escalante (tanti spezzoni e tre sconfitte) e Patric (5 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta senza di lui).

Il prossimo appuntamento con l’aggiornamento delle statistiche sui calciatori decisivi è per la fine della stagione. 

Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€
GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
Starcasino VERIFICA
BONUS MULTIPLA FINO A 300%