Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! cr7 quotsigrave sono stato vicino

CR7: “Sì, sono stato vicino al City”. Poi bordata a Rangnick

Ronaldo è stato critico nei confronti della decisione dello United di assumere Ralf Rangnick come allenatore ad interim dopo il licenziamento di Ole Gunnar Solskjaer. “Non è nemmeno un allenatore”, ha detto l’attaccante. “Un grande club come il Manchester United che ha portato un direttore sportivo ha sorpreso non solo me, ma tutto il mondo”. Per CR7 si trattava di una “decisione ridicola” e ha suggerito di non aver mai sentito parlare di Rangnick.

“Certo che no. Nel profondo di me, non l’ho mai visto come il capo”. Ronaldo ha incolpato la “struttura” del club per la decisione di assumere uno come Rangnick. Ronaldo si è poi detto sorpreso che i giovani giocatori dello United non lo abbiano usato più come esempio. “Ascoltano una cosa e in due minuti se ne sono già dimenticati e fanno quello che pensano sia meglio”. Senza fare nomi, CR7 ha detto che “a loro non importa. Ad alcuni sì, ma alla maggior parte di loro, no. Ma per me non è sorprendente perché secondo me non avranno carriere longeve. È impossibile”.