Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! il dortmund riabbraccia haller stende

Il Dortmund riabbraccia Haller, stende l’Augsburg 4-3 e avvicina l’Europa

BORUSSIA DORTMUND-AUGSBURG 4-3
Il Borussia Dortmund mostra tutti i suoi limiti difensivi contro l’Augsburg, ma esce vittorioso: finisce 4-3 per i gialloneri, che ritrovano Haller dopo il tumore. Spinge subito il BVB, giocando a viso aperto e costruendo la prima chance con Moukoko. L’Augsburg perde Ruben Vargas e rischia grosso al 17′, quando Gikiewicz effettua un doppio miracolo su Malen e Guerreiro, deviando col volto la seconda conclusione. Poco dopo spreca ancora Moukoko, che non festeggia il rinnovo col gol. La rete del BVB è nell’aria e arriva al 29′: Adeyemi ha un’intuizione e trova Bellingham al limite dell’area, con l’inglese che beffa il portiere con una precisa stoccata. Il Dortmund domina e sembra in pieno controllo, ma al 39′ l’Augsburg passa col primo tiro, sfruttando l’errore di Schlotterbeck: il difensore cincischia, perde palla e avvia il contropiede, finalizzato da Arne Maier. Passano tre minuti e l’ex Friburgo si riscatta, col colpo di testa che vale un effimero 2-1. Nel recupero, infatti, Demirović colpisce verso la rete e Ryerson, nel tentativo di rinviare, incespica nel pallone e lo corregge in porta. La rete viene assegnata alla punta ed è 2-2. Tutto da rifare per il Dortmund, che nella ripresa si gioca la carta-Haller. L’attaccante debutta dopo lo stop per il tumore ai testicoli con un messaggio all’ospite indesiderato sugli scarpini (“F**k cancer”), senza riuscire a incidere. Succede di tutto nel finale, col Dortmund che torna avanti grazie all’arcobaleno di Bynoe-Gittens dalla distanza (75′) e l’Augsburg che pareggia subito. Un’altra follia difensiva di Schlotterbeck porta al palo del subentrante Yeboah e al tap-in di Čolina (76′), con l’ex Hajduk a segnare col primo pallone toccato in Bundesliga. Non è ancora finita, perchè al 78′ Gio Reyna batte Gikiewicz con uno strepitoso tiro e firma il 4-3. Il finale è ancora pirotecnico, con Demirović che si mangia il possibile 4-4 e Guerreiro che manca la quinta rete. Trema ma vince il Borussia Dortmund, ora sesto a 28 punti e a -2 dal terzetto di seconde. Augsburg fermo a quota 15 e in piena zona-retrocessione.

BORUSSIA MÖNCHENGLADBACH-BAYER LEVERKUSEN 3-2
Cade in casa il Borussia Mönchengladbach, sconfitto 3-2 dal Bayer Leverkusen: a nulla servono le due reti del subentrante Stindl, che non evitano il ko. Il Gladbach fornisce l’impressione migliore in avvio, ma al 21′ passa in vantaggio il Leverkusen: Hložek colpisce il palo, Bakker è lestissimo nella ribattuta in rete ed è 1-0 per le aspirine. La difesa del Borussia fa acqua da tutte le parti, e il debuttante Omlin (sostituto di Sommer) deve fare gli straordinari su Frimpong. In attacco, invece, i Fohlen sono imprecisi e non pungono con Ngoumou, sostituto dell’infortunato Thuram. Il Leverkusen si vede annullare il raddoppio di Frimpong per offside, ma segna comunque il 2-0 al 42′: Amine Adli brucia Elvedi in velocità ed è implacabile a tu per tu con Omlin. Nella ripresa il Gladbach va vicino al gol, ma Hrádecký si supera sul colpo di testa di Elvedi. Si tratta solo di un’illusione, perchè al 67′ il Bayer punisce ancora i padroni di casa: l’uno-due tra Adli e Amiri porta l’ex Genoa alla conclusione rasoterra, con cui spiazza Omlin. Nel finale le aspirine ritrovano Wirtz, al rientro dopo la rottura dei legamenti subita nel marzo scorso, e regalano speranza al Gladbach: il subentrante Stindl trova la doppietta che rimette in gioco i Fohlen (82′ e 92′). Le sue reti non evitano però il quarto successo di fila del Leverkusen, che vince 3-2, sale in 9a posizione con 21 punti e si porta a -1 dal Gladbach, sempre ottavo.

RISULTATI E CLASSIFICHE