Il Cagliari vince ancora. Battuto il Bologna all’ultimo respiro

AGI – Vittoria che pesa come un macigno per il Cagliari, che beffa 2-1 il Bologna al 93′. Decide un gol di Gaston Pereiro a tempo scaduto, dopo che Pavoletti aveva risposto al vantaggio di Orsolini.
Secondo successo di fila per la squadra di Mazzarri, che ora vede più da vicino la salvezza accorciando a -1 dal Venezia quartultimo, che ha comunque una gara da recuperare.

Tanto equilibrio all’Unipol Domus nella prima frazione di gioco, con l’occasione più clamorosa che capita sul destro di Bellanova al 14′: il laterale destro dei sardi colpisce a botta sicura sul cross basso di Lykogiannis dalla parte opposta, ma centra un palo incredibile da posizione invitante.

Una decina di minuti piu’ tardi invece, dall’altra parte, gli emiliani spaventano Cragno con Theate, il cui mancino da ottima posizione viene deviato in corner dal portiere. Nella ripresa, al 54′, è una perla di Orsolini a sbloccare la gara in favore del Bologna: l’attaccante emiliano, che il Siviglia sta provando in ogni modo a portare in Spagna, s’inventa un calcio di punizione perfetto che vale il vantaggio ospite.

Il Cagliari però non ci sta e al 71′ rimette tutto in equilibrio con la solita zampata di Pavoletti, che allunga la gamba sul tiro cross di Pereiro spedendo in rete l’1-1. La gara si accende, può succedere di tutto ed è la squadra di Mihajlovic a sfiorare il nuovo vantaggio prima con Orsolini poi con Skov Olsen, che colpiscono due legni in pochi minuti (miracoloso l’intervento di Cragno nella prima occasione).

Nel finale, quando tutto sembrava ormai scritto, ci pensa Gaston Pereiro in pieno recupero a regalare 3 punti d’oro al Cagliari, che vince ancora in questo inizio di nuovo anno.