Tutta un’altra Roma con Mourinho

Tutta un’altra Roma con Mourinho

La Roma viaggia a tutta velocità e non accenna a rallentare la sua corsa. Tutto merito del suo tecnico, che ha equiparato il record di vittorie consecutive raggiunto da Rudi Gracia negli anni 2013-14 e 2014-2015 all’inizio della stagione.

È tutta un’altra Roma con Mourinho, che in questo avvio di stagione ha collezionato 6 vittorie su 6. Ottima anche la prestazione in Conference League, dove la squadra ha stracciato il CSKA Sofia con un risultato di 5-1. Nonostante il merito, il tecnico non si accontenta e punta a migliorare i punti deboli della squadra.

Merito allo Special One ma anche ai giocatori di alto livello

Quando le cose girano male, è sempre colpa dell’allenatore e quando girano bene, si fa presto ad attribuire il merito ad uno o più giocatori che si sono messi in vista durante le partite. Stavolta però non ci sono dubbi e Mourinho merita davvero i risultati che sono arrivati sul campo finora.

A dimostrazione del fatto che c’è il suo tocco nei risultati eccellenti ottenuti finora, Mourinho nella partita disputata in Conference League ha sostituito ben 7 titolari eppure i suoi hanno portato a casa una vittoria schiacciante. Di certo avere nella rosa dei veri campioni come El Shaarawy, Mancini e Abraham, aiuta di molto le cose, ma non è solo merito dei giocatori.

Ok il 5-1, ma si poteva fare meglio

Altri allenatori dopo il 5-1 si sarebbero presi il merito e avrebbero chiuso la questione lì, ma Mourinho è diverso. Nonostante il tecnico sia rimasto soddisfatto dal risultato, ha avuto qualcosa da ridire rispetto alla qualità del gioco.

L’allenatore della Roma lamenta poca intensità nel centrocampo, terzini poco reattivi e alcuni duelli difensivi persi. Mourinho continua quindi ad essere molto esigente con i suoi e forse la sua grandezza sta proprio in questo.

Betclic VERIFICA
BONUS BENVENUTO FINO A 150€
FantasyTeam VERIFICA
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 25 EURO
Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€