Allenatore Inter: Conte resta o va via? I possibili scenari

Antonio Conte chiede chiarezza. Lo ha fatto nel corso dell’anno, ha continuato a farlo negli ultimi mesi di difficoltà e in cui la proprietà nerazzurra non si è fatta più sentire e lo ha ribadito negli ultimi giorni. 

Il presidente dell’Inter, Steven Zhang è atteso a Milano per domani, giovedì 29 aprile. Ma sull’agenda del nr.1 del club ci sono diversi impegni che dovranno necessariamente essere portati avanti prima della questione tecnico: su tutte, la questione stadio, sponsor e quella del prestito con Oaktree e Bain Capital che consentirebbe all’Inter di stringere i denti e tenere ancora duro, senza ipotesi di cessione a fondi di investimento. 

Conte aspetta, consapevole che l’incontro prima o poi arriverà. Ma cosa chiederà Antonio Conte alla proprietà nerazzurra? 

Conte allenatore Inter del prossimo anno? L’incontro con Zhang

Antonio Conte chiederà certamente delle rassicurazioni. Innanzitutto economiche e societarie. Non è ancora certo quello che sarà il futuro dell’Inter, ed i mesi di silenzio non hanno certo aiutato a chiarire i rapporti tra le parti in causa.

Il malcontento del tecnico è stato evidente, ribadito più volte anche nelle ultime uscite. Prima ancora che per l’instabilità societaria – potenzialmente un nemico senza colpe, in un’epoca come questa – ma per l’assenza di rapporto. Domani Zhang sarà in Italia, e non subito ma nei prossimi giorni parlerà sicuramente con Antonio Conte. Sarà un confronto sincero, in cui la proprietà aggiornerà l’allenatore sui recenti sviluppi e la situazione del club. 

Conte ha ancora un anno di contratto, così come l’ad Marotta. Entrambi vorrebbero restare all’Inter. Ma servono delle rassicurazioni e, come invocato dal tecnico più volte, estrema chiarezza: Zhang dovrà chiarire se i big resteranno o meno e che tipo di investimenti verranno fatti sul mercato. Il rinforzo della rosa è stato un argomento spinoso nelle scorse stagioni, lo sarà ancor di più in un anno segnato dalla pandemia e dalla crisi finanziaria irreversibile. 

Conte non chiederà acquisti di top player inarrivabili, ma certamente garanzie tecniche e acquisti mirati per puntellare la rosa nei reparti da lui ritenuti ancora scoperti. Bisogna confermarsi in Italia e provare a dire la propria in Europa: la squadra andrà migliorata, cedendo il superfluo, valorizzando i giovani e inserendo pedine mirate. Conte riceverà le garanzie che richiede? 

Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€
Snai VERIFICA
15€ BONUS FREE + BONUS FINO A 300€
GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€