America’s Cup al via, una vittoria a testa per Luna Rossa e New Zealand

AGI – Perfetta parità dopo la prima giornata delle finali di America’s Cup che ha preso ufficialmente il via nel golfo di Hauraki ad Auckland tra  i detentori di Emirates Team New Zealand e Luna Rossa Prada Pirelli che si aggiudicano una regata a testa. Non c’è stato quello strapotere dei neozelandesi che si temeva alla vigilia.

La prima delle due regate previste nella sfida per la conquista della prestigiosa ‘Brocca d’argento’ della 36esima edizione della ‘Coppa delle 100 ghinee’ è partita alle ore 4.12 italiane. 

Il Defender ha preso subito un buon vantaggio su Luna Rossa che ha sbagliato la partenza: i timonieri dell’imbarcazione italiana Francesco Bruni e Jimmy Spithill sono arrivati con troppo anticipo sulla linea di partenza e hanno dovuto rallentare, favorendo la rimonta di New Zealand, che subito dopo ha effettuato il sorpasso e ha subito conquistato un vantaggio di 150 metri che ha incrementato durante la regata.  Team New Zealand ha controllato agevolmente la regata tagliando il traguardo dopo 23’08” con un vantaggio di 31″ su Luna Rossa. 

In gara-2 la rivincita immediata di Luna Rossa che ha battuto al fotofinish i neozelandesi.Il team azzurro si è aggiudicato la seconda regata di questa finale di America’s Cup dopo una gara in cui aveva costruito un buon vantaggio che poi, dopo un errore tattico all’imbocco del terzo lato di bolina, è stato quasi completamente azzerato. Luna Rossa, infatti, invece di marcare il Defender ha scelto di spostarsi verso il lato destro, dove la pressione del vento era minore. Alla fine comunque l’imbarcazione italiana è riuscita a tagliare il traguardo con 7″ di vantaggio su Team New Zealand.

“È stata un bella regata, una lotta di virate – ha dichiarato al termine della regata il timoniere australiano di Luna Rossa, Jimmy Spithill – ci siamo rialzati bene dopo gara-1. Abbiamo seguito il piano che ci eravamo prefissi, poi siamo arrivati calmi e abbiamo vinto”. In quanto all’errore che ha rischiato di compromettere la regata, il timoniere ha spiegato: “Siamo arrivati alla boa e abbiamo visto una pressione che secondo noi poteva essere positiva sulla destra. Dopo abbiamo mantenuto la calma. Sicuramente questo è uno dei campi di regata in cui la barca che parte in testa ha un vantaggio – ha aggiunto – abbiamo dovuto capire quando virare e quando strambare per riuscire a prendere il vantaggio e l’abbiamo fatto. Adesso vediamo cosa succederà venerdì, non vedo l’ora”.

Giovedì ci sarà una pausa e poi da venerdì si ricomincia con due regate al giorno. Si vince al meglio delle 13 regate che si disputeranno due alla volta e, nel caso si finisse in parità, vedrebbe vincitore chi conquistasse la 13esima regata (che sarebbe in programma il 17 marzo). Luna Rossa e Emirates Team New Zealand si sfidano nelle acque di Auckland su un campo di regata lungo circa 1,7 miglia nautiche (circa 3 km) e largo tra 0,5 e 0,8 miglia nautiche (da 0,9 km a 1,5 km). 

 

 

888 VERIFICA
100€ Bonus Benvenuto
FantasyTeam VERIFICA
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 25 EURO
Codere VERIFICA
OFFERTA BENVENUTO SPORT