Atalanta, Malinovskyi: “Ho avuto un problema agli addominali. Sul modulo…”

Ruslan Malinovskyi, centrocampista dell’Atalanta, ha rilasciato una lunga intervista ai taccuini dell’Eco di Bergamo. Queste le sue dichiarazioni.

Sulla propria condizione fisica

“Finalmente mi sento molto bene fisicamente: quest’anno non era mai successo. Dal punto di vista del modulo per me non è cambiato molto: la mia posizione resta la stessa, sia con il sistema a cinque che con quello a quattro difensori. Ora però mi sento al top: in questa stagione ho dovuto convivere con un fastidioso problema all’addome, che mi ha condizionato. Per un periodo avvertivo molto dolore: dopo la vittoria di inizio campionato a Roma con la Lazio non riuscivo quasi neanche a camminare. Quando sprintavo sentivo fastidio: non potevo lavorare al top e in Serie A diventa tutto difficile se non sei al 100%. Le cose sono andate meglio dopo il recupero post-Covid, ho avuto febbre e non sono stato affatto bene, ma fortunatamente è passato”.

Sul primo anno in Italia

“Il primo anno in Italia serve per imparare la lingua e per adattarsi, ma nel secondo ci si aspetta il salto di qualità: io per primo sapevo di dovere fare meglio. Non stavo giocando il mio calcio migliore, ma ora voglio dare sempre di più”.
 

Sulla Fiorentina

“Ultimamente è andata bene e abbiamo vinto, ma è capitato anche di perdere in coppa nella scorsa stagione. Dobbiamo approfittare del momento: la Fiorentina ha appena cambiato allenatore e cerca un gioco, la sua situazione è delicata. Ma attenzione, perché ci sono tanti giocatori di livello”.

Sulla classifica

“Guardiamo la classifica, ma il mister ci insegna a pensare solo al prossimo incontro.Ora abbiamo intenzione di andare a Firenze per vincere e non per pareggiare: è un momento chiave, vogliamo ottenere sempre il massimo per non fare regali alle inseguitrici. Tornare in Champions sarebbe bellissimo: per noi è un bonus. In Champions ci sono le migliori squadre e i migliori giocatori: sarebbe stupendo esserci ancora, magari a Bergamo e con il pubblico”. 

Su Muriel

“Luis è il giocatore migliore da avere a fianco. E pure il più simpatico: è sempre felice, è un calciatore forte e una bella persona. Nei rigori, in realtà, è lui in migliore, anche se io ne ho trasformati parecchi in Belgio. Sulle punizioni siamo diversi: dipende anche dalla distanza”.
 

PlanetWin B VERIFICA
BONUS DI BENVENUTO: 365€
GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
Eurobet VERIFICA
5€ BONUS + 10€ BONUS + BONUS FINO A 200€