Conferenza Pirlo: le condizioni di Dybala e Ronaldo. Novità Buffon?

La brutta sconfitta con l’Atalanta è il passato, la qualificazione in Champions il presente ma la Superlega potrebbe essere il futuro. Andrea Pirlo non si è sbottonato, e ha rimandato più volte l’argomento del momento al presidente Agnelli, coinvolto in prima istanza nella creazione dello scossone più grande degli ultimi anni del calcio. 

Durante la conferenza stampa, il mister della Juventus si è concentrato allora sulle novità di formazione: Buffon partirà titolare, tornerà Cristiano Ronaldo e quasi sicuramente giocherà anche Dybala.

Queste le dichiarazioni principali della conferenza stampa di Andrea Pirlo. 

Come condiziona la Superlega la partita con il Parma?

“Non sono fattori di rischio per la programmazione della partita. Siamo proiettati al presente, il presente è la partita di domani sera con il Parma, ancor più fondamentale dopo la sconfitta con l’Atalanta. Il Parma non attraversa un bel momento, ma sta facendo bene nonostante i risultati. Dobbiamo approcciarla nel miglior modo per vincere”. 

Il pensiero di Pirlo sulla Superlega 

“Siamo concentrati sul presente e sulla qualificazione in Champions League. Il nostro presente è la qualificazione in Champions, stamattina è venuto anche il presidente. Siamo sereni, il presidente in prima linea sta progettando questa cosa. Noi dobbiamo pensare solo alla qualificazione”. 

“Cosa ne penso io della Superlega? E’ uno sviluppo per il mondo del calcio. Ci sono stati tanti cambiamenti, è cambiata la Champions, il modo di giocare e le regole. Ma non sono io la persona più adatta per spiegarvi questa cosa. C’è il presidente che saprà spiegarvelo. Noi siamo concentrati sul presente e a qualificarci in Champions League”. 

Le condizioni di Buffon, Ronaldo e Dybala 

“Ci sarà Ronaldo, ci sarà Buffon. Credo che ci sarà anche Dybala. Penso abbia bisogno di giocare, meglio dargli continuità per dargli la condizione. Sono contento della prestazione che ha fatto contro l’Atalanta, abbiamo affrontato una partita dura e lui si è dimostrato all’altezza nonostante i tanti giorni di assenza. La partita di domani può dargli solo continuità”. 

Kulusevski titolare? 

“Può partire dall’inizio. Sta bene e ha fatto bene nelle ultime uscite. Valuteremo domani le condizioni di tutti a seconda di come hanno recuperato e in base a quello deciderò la formazione”. 

Le reazioni di Morata e Arthur 

“Morata era un po’ stanco dopo una partita intensa, Arthur era rammaricato per non essere riuscito a entrare al meglio. Ora è sereno e ha voglia di giocare e stare bene, domani può essere l’occasione per rivederlo dal primo minuto”.

 

betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€
Codere VERIFICA
OFFERTA BENVENUTO SPORT
Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€