Fantacalcio, 5 giocatori che possono sorprendere sfruttando le 5 sostituzioni

La svolta è adesso. Un mese e mezzo di Serie A tutto d’un fiato, con partite da disputare quasi sempre ogni 3-4 giorni. E allora ecco la novità epocale: via alle cinque sostituzioni, con potenziali 40 voti in più al Fantacalcio per ogni turno. Tra questi, sono diversi i giocatori che possono approfittare del prevedibile ampio turn-over tra una giornata e l’altro. In molti casi per mettersi in mostra, in altri per risollevarsi e riscattare un periodo non proprio all’altezza vissuto prima dello stop forzato. Ecco dunque 5 calciatori che possono sorprendere sfruttando i 5 cambi. Quanti e chi di loro avete in rosa?

PATRICK CUTRONE – Fa davvero strano vederlo in questa lista, considerate le premesse con cui sbarcò a Firenze a inizio gennaio. I numeri, però, non gli sorridono: appena 7 presenze con la maglia viola e zero reti, il primo e unico gol alla Fiorentina è arrivato contro l’Atalanta in Coppa Italia, ininfluente per il Fantacalcio. E’ vero, è tornato Ribery, Vlahovic è esploso e Kouame scalpita, ma avrà le sue chance per sbloccarsi. Che sia dall’inizio o a gara in corso, non sottovalutatelo. Resta infatti uno scenario pressoché impensabile quello del digiuno da bonus fino a fine stagione.

Patrick Cutrone
(Getty)

GASTON PEREIRO – Si è dovuto fermare proprio sul più bello: alla 26^ giornata era infatti arrivato il suo primo gol in Serie A, in Cagliari-Roma 3-4. Un chiaro segnale che qualcosa di positivo stava accadendo nell’attacco dei sardi. E probabilmente Zenga ripartirà da qui, dal trequartista alle spalle delle due punte. Un ruolo che quest’anno ha ricoperto spesso Nainggolan, ma il Ninja può tranquillamente arretrare per dar man forte in mediana e lasciare spazio all’uruguagio, pronto ad affilare il suo delizioso mancino. Promette davvero bene: bravi i fantallenatori che ci hanno puntato.

Gaston Pereiro
(Getty)

DANILO D’AMBROSIO – Quest’anno è stato frenato troppo di frequente dagli infortuni, ciononostante resta uno dei tasselli più eclettici nella rosa a disposizione di Antonio Conte. Può fare il terzo di difesa e l’esterno destro di centrocampo, facendo rifiatare dunque almeno 2-3 uomini dello scacchiere nerazzurro. Non dimenticate la sua propensione al bonus: 10 gol dal 2015 a oggi, parlando solo di +3. E anche nel tormentato campionato in corso ne ha collezionato uno, peraltro decisivo, in Inter-Lazio. Insomma, se sta bene può essere un elemento dal rendimento garantito.

Danilo D’Ambrosio
(Getty)

MARCO PAROLO – Lo spettro all’orizzonte non fa certamente piacere a chi lo ha comprato all’asta insieme con un altro centrocampista titolare della Lazio (giustamente per ‘coprirsi’): potrebbe essere il primo campionato in maglia biancoceleste chiuso senza trovare nemmeno un gol. Scenario che il 35enne mediano proverà a cancellare quanto prima: la rosa di Inzaghi non è lunghissima, le partite saranno tante e così l’ex Parma e Cesena potrà dare il suo contributo, da regista puro al posto di Leiva o anche da mezz’ala. Nello sprint finale proverà a ritagliarsi uno spazio importante.

Marco Parolo
(Getty)

JUSTIN KLUIVERT – Anche lui, come Gaston Pereiro, aveva chiuso in crescendo prima del lockdown: rete a Cagliari, la quarta di un campionato che finalmente lo ha visto crescere dal punto di vista del minutaggio e sotto il profilo realizzativo (già 4 centri per lui, solo uno in tutto il torneo scorso). La Roma dovrà conservare anche le energie per l’Europa League di agosto, motivo in più per ruotare i propri uomini offensivi: con Zaniolo che non potrà tornare prima di metà luglio, i problemi cronici di Perotti e Under e le difficoltà finora palesate da Perez, l’olandese può regalare più di qualche bonus.

Justin Kluivert
(Getty)

GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€
Codere VERIFICA
OFFERTA BENVENUTO SPORT