Fiorentina, Prandelli: “Kokorin e Malcuit daranno una mano”

Cesare Prandelli, tecnico della Fiorentina, ha parlato in conferenza stampa prima della gara di domani contro il Torino. Queste le parole dell’allenatore dei toscani che ha parlato di mercato e non solo.

Fiorentina, la conferenza stampa di Prandelli

Torino?  “Per me la partita di domani è uno scontro salvezza. Il Torino ha cambiato allenatore, e con Nicola è diventata una squadra molto concreta, che cerca anche gli scontri fisici. Mancano ancora moltissime partite, ma noi dobbiamo mantenere la stessa mentalità. Nell’ultima partita abbiamo visto uno Zaza che ha ritrovato la forma, oltre al solito Belotti. Domani dobbiamo curare bene i tempi di aggressione e di uscita”.

Vittoria?  “Dobbiamo continuare così, mettere in campo la nostra mentalità. Dobbiamo difendere ordinato e far venire fuori la nostra qualità. Non è vero che con una mentalità da provinciale si perde la qualità. Domani affrontiamo una squadra con carattere, una partita molto delicata”.

Girone?  “Non mi fido della nostra posizione in classifica, voglio prestazioni importanti e risposte sul campo. Se ci saranno le prestazioni, arriveranno anche le risposte e la continuità di risultati”.

Prandelli sul mercato e sui nuovi acquisti

Acquisti?  “Kokorin e Malcuit sono due giocatori ai quali non dobbiamo mettere pressione. Devono trovare la condizione della squadra, ma ci aiuteranno molto. Sono state operazioni molto intelligenti, in un mercato che ho sempre definito “dei delusi”. In queste scelte c’è anche della programmazione”.

Malcuit?  “Ha ottima corsa, cerca l’uno contro uno ed è capace di ribaltare molte situazioni. Cercavamo un profilo così, e siamo felici che sia arrivato”.

Prandelli sul nuovo modulo

Vlahovic?  “Faremo trovare a Dusan le candeline, visto che è il suo compleanno. Gli chiedo di trovare i tempi giusti e fare i movimenti da punta. Deve trovare le giuste motivazioni e pensare sempre e solo a finalizzare il gioco della Fiorentina”.

Futuro?  “Le scelte che abbiamo fatto sono dettate dalla programmazione. Io non sarò mai un problema per la Fiorentina, hanno la mia disponibilità, poi le scelte le farà la società”.

Eyesseric?  “Quando sono arrivato ho trovato un giocatore demotivato, ma già dal secondo o terzo allenamento ha fatto vedere di essere un giocatore di qualità. L’abbiamo recuperato al 100% e sono sicuro che ci verrà molto in aiuto”.

Modulo?  “Dovremo essere bravi a vincere i duelli individuali e alzare i nostri livelli. Quando recuperiamo palla in certe zone del campo dobbiamo essere spregiudicati. Dobbiamo prenderci qualche rischio, ma calcolato”.

 
 

GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€
888 VERIFICA
100€ Bonus benvenuto sulla prima ricarica