Ibrahimovic: “Dopo i 30 anni sono diventato ancora più forte”

Zlatan Ibrahimovic elogia… se stesso. Reduce dal ritorno in Nazionale e protagonista questa mattina di un piccolo allarme in allenamento, il centravanti del Milan e della Svezia ha concesso una lunga intervista a “Champions Journal” di cui ripercorriamo i passaggi principali.

Sul momento della sua carriera

“Io ho un problema: non sono mai soddisfatto. Ho 39 anni e con quello che ho fatto potrei non lavorare più e fare comunque un’ottima vita d’ora in poi, ma ho sempre questa grande passione per quello che faccio. Voglio sempre di più. Forse è per questo che sono sempre qui e in grado di fare quello che sto facendo. Non vedo molti giocatori fare quello che faccio io alla mia età. Dopo i 30 anni normalmente inizia la fase calante per un giocatore e arriva il ritiro. Io dopo i 30 sono diventato ancora più forte. Puoi addomesticare un leone, ma non puoi addomesticare Zlatan. È un animale diverso. King Kong? Lo distruggerei al 100%”.

Sull’infortunio al ginocchio a Manchester

“Ci ho messo un anno per tornare a sentirmi vivo. Sarò onesto, il lavoro che ho fatto è stato noioso. Era un lavoro mentale al quale non ero abituato. Io sono abituato a lavorare col pallone. Passavo il tempo a domandarmi quando ne sarei uscito e se fossi arrivato al termine della mia carriera. Per fortuna avevo persone intorno a me che mi stimolavano ad andare avanti e a non diventare pigro. ‘Devi farlo, devi farlo’, continuavano a ripetermi, e alla fine ce l’ho fatta e mi sono di nuovo sentito vivo”.

betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€ sul tuo primo deposito!
Starcasino VERIFICA
BONUS MULTIPLA FINO A 300%
Betfair VERIFICA
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO