Inter, Skriniar: “Ecco cosa è successo dopo il Real Madrid”

Milan Skriniar, difensore dell’Inter, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Tuttosport. Il difensore è tornato sulla rete contro l’Atalanta dell’ultimo turno di campionato che ha riportato i nerazzurri a più sei e dato una mano a parecchi fantallenatori.

Intervista a Skriniar sul primo posto

 

«E’ un campionato molto più equilibrato rispetto agli ultimi. Siamo contenti di essere primi, ora però dobbiamo restarci fino alla fine».

 

Per chi era il bacio che ha mandato a favore di telecamera dopo aver battuto Sportiello?

 

«Per le mie “ragazze” a casa: la mia compagna Barbora e la piccola Charlotte, gliene avevo già spedito uno dopo i gol al Verona e alla Roma».

 

Dica la verità, per un difensore dà più soddisfazione segnarlo un gol oppure salvarlo?

 

«Normalmente salvarli perché è il mio mestiere. Però, prima di segnare al Verona, non facevo gol da tantissimo tempo (ovvero dal 24 febbraio 2018, nel 2-0 al Benevento) e poi, dopo quello, ne sono arrivati altri due. E quando arrivano tutti questi gol, beh devo ammettere che c’è una bella soddisfazione».

Inter: l’intervista a Skriniar sullo scudetto

 

Come si gestisce la pressione che comporta fare corsa di testa?

 

«È un argomento di cui parliamo molto in allenamento e credo che finora siamo stati bravi a capire come, in questa fase del campionato, siano i dettagli a spostare gli equilibri».

 

Brucia ancora l’eliminazione dalla Champions?

 

«Bruciava tanto, però ormai è passata. Purtroppo ci è rimasto un solo obiettivo, ma è un grande obiettivo».

 

Le italiane hanno faticato molto quest’anno, come lo spiega?

 

«È strano perché il livello del nostro calcio è tra i migliori in Europa e non c’è un torneo tattico come il nostro».

Skriniar sulla Juventus e la Champions League

Questa Juve arrabbiata può essere un problema in più?

 

«Non penso, perché credo che anche finora avessero fatto di tutto per provare a vincere le partite, quindi non credo cambi molto. Noi piuttosto dobbiamo essere concentrati sui nostri obiettivi e pensare sempre ad alzare il livello».

 

Real Madrid in Champions e reazione?

 

«Questa non è più la Pazza Inter, ma l’Inter di Conte: lui ha cambiato un po’ di cose, ha fatto sì che avessimo più equilibrio in campo, che tutti pensassero a difendere e fossero applicati nella costruzione dal basso. E poi utilizziamo ogni partita per imparare in vista di quella successiva».

 

È solo una sensazione, ma in campo vi parlate di più?

 

«Sì è vero, anche su questo Conte ha molto insistito: “In campo ci siete voi e dovete parlare voi”. Anche su questo credo stiamo migliorando».

 

Betfair VERIFICA
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO
Snai VERIFICA
15€ BONUS FREE + BONUS FINO A 300€
Betclic VERIFICA
BONUS BENVENUTO FINO A 150€