Juventus, lo stop di Alex Sandro che inguaia Pirlo: le possibili soluzioni

Poco più di mezzora prima di lasciare il campo per un nuovo infortunio muscolare dopo quello che ne aveva condizionato l’inizio di stagione, stavolta alla coscia sinistra: un bel grattacapo per Andrea Pirlo lo stop di Alex Sandro, uscito ieri a Cagliari per infortunio al minuto 34. Oggi gli esami al J-Medical diranno di più sui tempi di recupero dell’esterno brasiliano, che aveva saltato la prima decina di partite stagionali tra campionato e Champions per un problema simile, all’altra gamba.

Juventus, l’infortunio di Alex Sandro

Dolore alla coscia sinistra in occasione di un allungo e il cambio: nuovo intoppo nella stagione di Alex Sandro, che si era fermato anche a causa del Covid a gennaio, in una stagione caratterizzata dagli imprevisti. Ora il nuovo stop, quanto lungo lo diranno gli accertamenti strumentali. Ma per Pirlo, chiamato alla difficile rincorsa in campionato, è il momento di pensare alla alternative.

Juventus senza Alex Sandro, le soluzioni

Bernardeschi arretrato, come peraltro successo a Cagliari, dove è stato l’azzurro a prendere il posto di Alex Sandro: soluzione meno conservativa, probabilmente non adatta a tutte le partite, e che certo rappresenta un adattamento di Bernardeschi in un ruolo naturalmente non suo. L’alternativa più natura, Frabotta, che infatti ha più o meno puntualmente sostituito il brasiliano in avvio di stagione, non entusiasma. A meno di clamorose variazioni tattiche, per Pirlo lo stop di Alex Sandro somiglia molto alla classica tegola: tra l’ipotesi di un complicato arretramento di Chiesa che ne pregiudicherebbe l’impatto offensivo e il ritorno alla difesa a tre, la certezza che Alex Sandro rappresenta probabilmente uno dei profili meno “imitabili” all’interno della rosa della Juventus. Ecco perché Pirlo incrocia le dita, augurandosi uno stop non troppo lungo.

GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€
888 VERIFICA
100€ Bonus Benvenuto