Sassuolo, De Zerbi: “Domani non avrei piacere a giocare la partita”

Conferenza stampa della vigilia per Roberto De Zerbi, domani il Sassuolo affronterà il Milan. Non poteva mancare un commento sull’argomento di questi giorni, la creazione della Superlega.

De Zerbi sulla Superlega

Sono molto toccato e arrabbiato, prima dell’allenamento ieri abbiamo parlato mezz’ora di questa cosa con la squadra. Sono molto arrabbiato perché domenica è stato fatto un colpo di stato, questo episodio equivale ad un colpo di stato nel calcio, nei contenuti e nella modalità.

Nei contenuti perché il calcio è di tutti ed è meritocratico, nella modalità perché lo si poteva fare alla luce del sole e non con comunicato congiunti a mezzanotte. Un comportamento che va a ledere un diritto che non è circoscritto al calcio, come se il figlio di un operaio non possa sognare in futuro di poter fare il dottore o l’avvocato. Ed è una cosa che mi urta i nervi.

Sembra di essere tornati all’oratorio dove giocava chi portava il pallone. Credo che il calcio abbia un ruolo sociale diverso dal basket e dal rugby, quindi fare una Superlega di squadre dove loro decidere se entrare e chi deve star fuori è una cosa che va a togliere l’essenza del calcio. Io quest’anno sono partito insieme alla mia società ed ai miei calciatori spingendo il sogno del quarto posto, del quinto posto, del sesto posto. Poi forse io e la mia società siamo coglioni che ancora sogniamo. Pero’ qualche risultato lo abbiamo fatto e qua non si tratta di dire la proprio opinoine ma di metterci la faccia. Se questo è il calcio moderno è una cosa che non rispetta l’uomo prima del calciatore. 

Io domani non avrei piacere ad andare a giocare la partita perché il Milan fa parte di queste tre squadre. Io l’ho detto a Carnevali ed ai miei calciatori, poi se Carnevali mi obbligherà ad andare ovviamente ci vado. Ci sono rimasto male e sono arrabbiato. 

Sul Milan

“Il Milan ha fatto un campionato strepitoso, la partita di andata avremmo potuto perderla lo stesso ma ha dato fastidio prendere gol dopo sei secondi. Una cosa che ha bruciato per parecchio tempo, ma il Milan ha battuto tante squadre e ci può stare perdere. Spero che domani se dovessimo subire gol sarà più merito loro che demerito nostro. Andiamo per cercare di fare il Sassuolo solito, giocare e pressare. Cercando di vincere ovviamente”.

Su Raspadori e Berardi

“A Raspadori la fascia di capitano ha fatto bene, la mia finalità era quella. Fagli vedere concretamente che è un giocatore importante e non il semplice ragazzino aggregato alla squadra. Quel gesto gli ha fatto assumere più responsabilità. Berardi ce lo godiamo così come tanti suoi compagni, onestamente con me in tre anni ha sbagliato pochissime partite ed è stato sempre determinante. La cosa bella di Berardi oltre all’aspetto calcistico è lui come persona. Mi dispiace come sia stato etichettato in passato, è una persona che vive per il calcio”.

Djuricic gioca, le ultime su Caputo

“Ayhane si è aggregato alla squadra e sta abbastanza bene. Bourabia ha la possibilità di fare uno spezzone di gara. Caputo è l’unico assente, speriamo di recuperarlo presto. Djuricic gioca”.

888 VERIFICA
100€ Bonus Benvenuto
Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€
betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€