Superlega, cosa succede negli eSports?

La decisione di 12 top club europei di mettersi in proprio e creare una Superlega ha portato inevitabili reazioni nel mondo del calcio e non solo. Il presidente dell’UEFA Ceferin ha annunciato provvedimenti nei confronti dei giocatori che, nelle intenzioni del dirigente sloveno, non potranno partecipare a Mondiali ed Europei. Anche per questo si preannunciano conseguenze anche nel mondo eSports.

Superlega, cosa cambia per Fifa e Pes

Chi può pagare ad un prezzo più alto le eventuali sanzioni per i club della Superlega è la Electronic Arts. L’azienda statunitense ha il suo prodotto di punta in Fifa, forte anche degli accordi con la stessa federazione internazionale. Se dovessero arrivare squalifiche per i club e i giocatori, sarà impossibile per EA inserirli nelle prossime edizioni del videogioco e, secondo alcune fonti spagnole, già in Fifa 22 le 12 squadre e i relativi giocatori potrebbero non essere presenti.

Diverso invece il discorso per Konami, produttrice di eFootball Pes e licenziataria ufficiale di 3 delle 12 squadre fondatrici della Superlega ovvero Juventus, Barcellona e Manchester United. Per l’azienda giapponese, non essendoci accordi esistenti con FIFA e UEFA, potrebbero essere più margini di manovra e meno ripercussioni.

Betclic VERIFICA
BONUS BENVENUTO FINO A 150€
GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€