Verona, Juric: “Mi fido di Dimarco e Lazovic. Su Zaccagni…”

Ivan Juric vuole alimentare il sogno europeo. Dopo la sconfitta per 2-0 contro il Milan, il tecnico del Verona si appresta ad affrontare in trasferta il Sassuolo, appena dietro agli scaligeri in classifica. Di seguito le sue parole alla vigilia in conferenza stampa.

Sul Sassuolo

“Contro di loro abbiamo giocato tre partite molto belle e intense. Hanno vinto sempre loro, con un pareggio. Al di là delle belle prestazioni non bastava. Da tre anni fanno un certo tipo di calcio, hanno stabilità di idee. De Zerbi lavora sui piccoli particolari, stanno facendo molto bene. Vogliamo giocare come all’andata, cercando di fargli male”.

Su De Zerbi

“Ho tanta stima di Roberto: anche nei momenti bui, a Palermo e Benevento, ha sempre avuto la sua idea di calcio. Ha anche la personalità per farsi comprare i giocatori che vuole lui, mandando via giocatori anche forti che non rientrano nei suoi parametri. Migliora il prodotto, è ambizioso: è un collega, quasi amico, che apprezzo tanto. La differenza la devono dire gli altri: penso che entrambi abbiamo le idee chiare. In questo momento è presto per parlare di futuro: la squadra non deve rilassarsi, deve restare sul pezzo per ottenere la salvezza e fare belle partite”.

Sul possibile futuro a Napoli

“Leggo davvero poco o niente. A volte quando voglio alzare l’autostima leggo qualcosa… In questa settimana non ho aperto la rassegna. Ho tra le mani una squadra che sta mostrando tante cose positive e altre che ancora non mi quadrano. Siamo molto concentrati su questo”.

Su Dimarco

“Titolare? Devo vedere. La squadra ha fatto diverse gare alto livello, poi ho notato che c’è stato un calo, più tecnico che d’intensità. Tecnicamente non abbiamo fatto bene, per questo non so quanti cambi farò domani. Mi fido molto di Dimarco e di Lazovic, vado un po’ sulle sensazioni”.

Sull’ipotesi Zaccagni mezz’ala

“Il nostro sistema non prevede la mezz’ala. Secondo me il suo è un ruolo che a lui va benissimo. fa bene la fase difensiva, ma non deve ammazzarsi. Se così fosse perderebbe lo spunto che ha per essere decisivo negli ultimi metri. Facendolo lavorare di più perderebbe davanti. Ma la può fare, ha fatto anche il quinto a Bergamo”.

Sugli infortunati

“I tre che sono infortunati stanno lavorando, penso di averli dopo la sosta”.

Betclic VERIFICA
BONUS BENVENUTO FINO A 150€
Snai VERIFICA
15€ BONUS FREE + BONUS FINO A 300€
Codere VERIFICA
OFFERTA BENVENUTO SPORT