Verstappen trionfa a Imola sotto la pioggia, Leclerc quarto

AGI – ​Max Verstappen ha vinto un rocambolesco Gran Premio dell’Emilia-Romagna segnato dalla pioggia, dagli incidenti e da una sospensione: a Imola l’olandese della Red Bull ha preceduto la Mercedes del campione del mondo Lewis Hamilton, autore di una grande rimonta dopo un errore nei doppiaggi che lo aveva fatto scivolare all’ottavo posto. Terza la McLaren di Lando Norris, poi le due Ferrari, apparse in crescita: quarto Charles Leclerc, quinto Carlos Sainz.

La gara sulla pista dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari è partita sul bagnato ed è stata sospesa al 34mo giro: bandiera rossa per uno spaventoso incidente tra la Mercedes di Valtteri Bottas e la Williams di George Russell, usciti entrambi illesi. In zona punti hanno chisuo anche Daniel Ricciardo, Lance Stroll, Pierre Gasly, Kimi Raikkonen ed Esteban Ocon. Ora la classifica vede Hamilton in testa con 44 punti, Verstappen ad appena una lunghezza, 43, poi Lando Norris a quota 27 e Leclerc quarto a 20.

“La partenza non è stata fra le mie migliori, facciamo ancora fatica sul rettilineo”, ha detto Leclerc. “Il passo era molto buono, quando dobbiamo lottare, invece, andiamo in difficolta’. A parte quello è stata una gara positiva, siamo stati competitivi sotto la pioggia e non ce l’aspettavamo, viste le esperienze degli anni scorsi. Il passo era abbastanza buono anche nel finale, sull’asciutto”. “Vediamo il bicchiere mezzo pieno, volevo il primo posto ma è una giornata positiva”, ha concluso il pilota monegasco.

Verstappen ha parlato di “gara davvero impegnativa, specialmente all’inizio sul bagnato”: “Ho avuto un piccolo spavento alla ripartenza ma tutto il resto è andato bene”, ha detto il pilota olandese.

“È la prima volta che commetto un errore dopo tanto tempo”, ha osservato Hamilton, “ma dopo la bandiera rossa ho cercato di superare l’amarezza voltando pagina, sono tornato nello spirito della gara e sono grato di questo secondo posto”. Scambio di accuse tra Valtteri Bottas e George Russell sull’incidente: “Io mi stavo difendendo, lui è andato all’esterno e mi ha colpito”, si è lamentato il finlandese.

“Una nona posizione per me equivale a una vittoria e Bottas me l’ha portato via”, la replica del pilota britannico della Williams, “sono andato sul bagnato e gli sono finito addosso per colpa sua”.

La gara di Imola è stata anche una festa per l’Italia che in tempo di chiusure Covid si è messa in vetrina con il passaggio delle Frecce Tricolori su un Gran Premio dedicato proprio al Made in Italy. In tribuna nei tre giorni fra prove e gara sono stati invitati 150 tra medici, infermieri e operatori sociosanitai.

E i due ospiti d’onore, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, gli hanno voluto esprimere il ringraziamento del Paese. “I nostri campioni sono loro”, ha detto Bonaccini.

betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€
GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
888 VERIFICA
100€ Bonus Benvenuto