Zoff: “Il caldo non spaventi, nel 1982 vincemmo il Mondiale giocando alle 5 del pomeriggio”

Intervistato da “TMW”, l’ex portiere Dino Zoff ha parlato della situazione relativa alle alte temperature con cui si dovrà giocare a breve e della Lazio, possibile rivelazione in ottica scudetto.

Ripresa Serie A, parla Zoff

“In qualche modo bisognava provare a finire il campionato, al netto di algoritmi, sperando non si arrivi a questo. Spero che il campionato vada avanti regolarmente. Se iniziamo a parlare di calcio virtuale, è un paradosso. E’ una complicazione pericolosa”.

“Sulle gambe inizialmente non penso ci siano problemi. Certo, queste gare in tanto tempo, qualche problema potrebbero darlo, però allenatori e preparatori hanno conoscenza sufficiente per ovviare a questi problemi. I Mondiali si fanno nei mesi caldi, in Spagna nel 1982 giocavano alle 17. Siamo diventati Campioni con quelle partite. E’ un’anomalia di questo campionato ma siccome tutti sono alla stessa stregua, va accettato”.

“Cinque cambi? Almeno sul campo, dovremmo riprendere con le regole con cui si è iniziato. Al di là delle finestre dei cambi con cui si ripartirà, non sono d’accordo”.

“Juventus favorita? Le cose non si sa come inizieranno ma la potenzialità delle squadre resta quella. Ecco, qualcuna potrà ricominciare meglio o peggio ma la potenzialità è quella. Lazio? E’ lì, è a un punto. Se la deve giocare”.

Dino Zoff
(Getty)

betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€
PlanetWin B VERIFICA
BONUS DI BENVENUTO: 365€
FantasyTeam VERIFICA
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 25 EURO