Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! cadono milano e bologna tortona

Cadono Milano e Bologna, Tortona ne approfitta e si avvicina

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 73-68
Giornata storta per l’Olimpia Milano che perde 73-68 in casa di Reggio Emilia, ultima in classifica. Non sono bastati i 22 punti di un sontuoso Brandon Davies per evitare la sconfitta all’Armani. Nei primi due periodi la partita vive di sostanziale equilibrio, con i padroni di casa che scoprono per la prima volta i numeri del neoarrivato Senglin. Si va all’intervallo sul 39-38 per l’Unahotels. A inizio terzo quarto gli emiliani fanno la differenza, mettendo insieme 10 punti consecutivi con un paio di contropiedi fulminei dopo altrettante palle rubate. La squadra di Messina prova a rientrare nell’ultimo periodo, trascinata appunto da Davies, ma Reggio resiste al tentativo di rimonta e lavora bene difensivamente. Finisce 73-68. Da segnalare i 14 punti di Senglin e la doppia doppia da 11 punti e 10 assist dell’ex Cinciarini. Quinta vittoria stagionale per Reggio Emilia, resta a 24 punti l’EA7.

HAPPY CASA BRINDISI – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 78-77
La Virtus Bologna cade 78-77 a Brindisi contro la Happy Casa. Nel primo quarto il quintetto di Scariolo (priva di Shengelia) parte bene, sfiorando quasi la doppia cifra di vantaggio al termine del periodo. Nel secondo quarto meglio i padroni di casa, che accorciano con un Perkins molto ispirato. Si va all’intervallo sul 38-34 in favore dei bolognesi. Nel terzo quarto la Segafredo mette il turbo e registra due parziali di 12-0, arrivando a toccare anche i 24 punti di vantaggio. Partita finita? Altroché. I primi 5 minuti dell’ultimo periodo sono tutti in favore della Happy Casa, la squadra di Scariolo non segna e i pugliesi mettono a referto un parziale di 18-0, riaprendo i giochi. Bologna reagisce ma Bowman e Perkins trascinano i brindisini, con la guardia che segna la tripla del sorpasso sul 78-77. Mannion ha la chance della vittoria sulla sirena, ma il ferro nega i due punti agli emiliani. Vince Brindisi, che trova la settima vittoria stagionale. Quarta sconfitta in questa Serie A per Bologna.

BERTRAM YACHTS DERTHONA – GIVOVA SCAFATI 79-74
Accorcia le distanze in classifica Tortona, che supera in casa la Givova Scafati 79-74. Al PalaFerraris gara (quasi) mai in discussione, con la Bertram che parte bene e va avanti nel primo quarto sul 21-13. Nel secondo quarto i padroni di casa provano a creare il vuoto, aprendo un parziale di 10-0. Scafati rientra in chiusura di periodo, portando il risultato sul 39-34 in favore dei piemontesi al rientro negli spogliatoi. Nel terzo periodo la Bertram torna a spingere, con Filloy e Christon sugli scudi, e arriva a toccare le 14 lunghezze di vantaggio. La Givova prova a rientrare nuovamente nel quarto quarto, ma Tortona gestisce. Finisce 79-74. Decima vittoria per la Bertram Yachts che si avvicina a Milano e Bologna. Stessa cifra, invece, per le sconfitte stagionali della Givova Scafati.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – OPENJOBMETIS VARESE 90-80
Trento vince 90-80 in casa contro Varese e la aggancia in classifica. La squadra di Brienza crea il gap decisivo per le sorti della partita nel primo quarto, vinto dai trentini 28-16. Nella parte centrale del primo periodo i lombardi smettono di segnare, con i padroni di casa che aprono il parziale di 10-0. Nel secondo periodo la partita resta in sostanziale equilibrio (51-41 all’intervallo).

All’uscita dagli spogliatoi la Dolomiti Energia prova a dare lo strappo decisivo, trascinata da Carwford, Atkins e Spagnolo. L’Openjobmetis tenta la rimonta nell’ultimo quarto, ma Trento gestisce e non si scompone. Finisce 90-80. Trento aggancia (e supera) Varese in classifica, registrando la nona vittoria stagionale.

UMANA REYER VENEZIA – PALLACANESTRO TRIESTE 72-81
Cade in casa la Reyer Venezia, sconfitta 81-72 da Trieste. Una partita piuttosto equilibrata, fin dal primo quarto, con cambi di vantaggio continui e nessuno dei due quintetti che crea il divario. Dal secondo periodo gli ospiti mettono la freccia, spinti da un sontuoso Bartley (21 punti totali). Si rientra negli spogliatoi sul 42-36 ospite. Trieste spinge sull’acceleratore a inizio terzo quarto, con un parziale di 10-0. I veneti reagiscono, e a loro volta chiudono il periodo segnando 11 punti consecutivi. Nell’ultimo quarto però è ancora Trieste ad avere la meglio, con percentuali migliori e un lavoro a rimbalzo estremamente efficace (14 totali con 13 punti per Spencer). Vince la squadra di Ruzzier 81-72, registrando la settima vittoria stagionale. Venezia resta ferma a 16 punti.

GERMANI BRESCIA – NUTRIBULLET TREVISO 80-81
Vince praticamente sulla sirena la Nutribullet Treviso, che si impone 81-80 sulla Germani Brescia. A dettare il passo nel primo periodo sono i padroni di casa, che tentano la fuga in finale di quarto chiudendo sul +5 (23-18). I veneti entrano bene nel secondo quarto, aprendo un parziale di 9-0, colmato da Della Valle e compagni che ritrovano ritmo e buone percentuali in chiusura di primo tempo. Brescia sembra avere in mano la partita nuovamente a inizio secondo tempo, dove segna 8 punti consecutivi, ma Treviso rientra. A sei secondi dal termine Brescia è avanti 80-79, con una rimessa da battere: la guardia della Nutribullet Iroegbu, autore di una prova dominante da 24 punti, intercetta il passaggio e va ad appoggiare al ferro i due punti dell’81-80. Vince Treviso, che marca la sua sesta vittoria stagionale. Occasione buttata per Brescia, ferma a 14 punti.

GEVI NAPOLI – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 93-83
Guadagna due punti preziosi in classifica la Gevi Napoli, che stende il Banco di Sardegna Sassari 93-83. Nel primo periodo gara piuttosto equilibrata, con gli attacchi che funzionano molto meglio delle difese. I padroni di casa fanno la differenza all’inizio del secondo periodo, dove infilano 16 punti consecutivi (Stewart in gran serata). Sassari termina l’astinenza di punti e accenna una piccola reazione, con il tabellino che all’intervallo segna 52-44 per i campani. Nel terzo quarto è ancora la Gevi a prendersi la scena, soprattutto nella seconda parte (con un parziale di 12-0). Nel quarto periodo gli ospiti tentano la rimonta disperata e riducono il divario, ma Napoli resiste e trionfa 93-83. Sesta vittoria in stagione per la Gevi Napoli, 9 le sconfitte per il Banco di Sardegna Sassari.