Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! milano domina la virtus in

Milano domina la Virtus in gara-6: è campione d’Italia per la 29a volta

L’Olimpia Milano è campione d’Italia: ad Assago, la formazione di Messina travolge 81-64 la Virtus Bologna, chiude la serie sul 4-2 e trionfa nella Serie A di basket per la ventinovesima volta della sua storia. Al Forum è festa grande per le Scarpette Rosse, visto che va in scena un vero e proprio dominio contro le Vu Nere. Se il primo tempo vede comunque un complessivo equilibrio, al netto di un dirompente avvio dell’Olimpia, nella ripresa non c’è assolutamente storia.

I padroni di casa partono forte e chiudono il primo quarto sul 29-16, un vantaggio tutt’altro che rassicurante e che infatti si riduce nel secondo quarto, quando la Virtus torna ai suoi livelli offensivi e si riporta addirittura a -5 (41-36). A quel punto, però, l’Olimpia trova il parziale decisivo: tra la fine del secondo quarto (43-46) e il rientro dopo l’intervallo lungo, arriva un 12-0 che travolge la Virtus: 18-10 il risultato complessivo del terzo periodo. I giochi si chiudono definitivamente ad inizio ultimo periodo, quando Milano trova un altro 10-0 e scappa via, con il massimo vantaggio che si assesta sul +27 (76-49). A quel punto, vanno in scena con largo anticipo i titoli di coda, con il Forum che festeggia ben prima della sirena finale e Bologna che riesce solo a rendere meno amara la sconfitta: finisce 81-64.

L’Olimpia è dunque campione d’Italia per la ventinovesima volta, la prima dal 2018, grazie al 4-2 nella serie finale. In gara-6, spicca la super prestazione del capitano Gigi Datome, che mette a referto ben 23 punti con 5 triple e un perfetto 4/4 ai liberi, ma un grande contributo lo danno anche Shavon Shields (15) e il Chacho Rodriguez (12 con 8 assist). Bene anche Hines e Melli, che chiudono entrambi a quota 8. La Virtus Bologna, invece, chiude con appena due giocatori in doppia cifra: Alibegovic, che ne mette a referto 11, e Nico Mannion. L’ex Golden State realizza la maggior parte dei suoi 10 punti tutti nella parte finale di gara, quando il risultato non è più in discussione: l’Olimpia Milano torna sul tetto d’Italia.