Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! goggia quotcoppa sofferta sgradevole mettere

Goggia: “Coppa sofferta, sgradevole mettere in dubbio il mio infortunio”

Prima di questo successo la campionessa italiana aveva conquistato una storica medaglia d’argento alle Olimpiadi invernali di Pechino, dopo appena 23 giorni dal terribile infortunio al ginocchio: “A dire la verità non mi ero ancora ripresa del tutto, non ero pronta per gareggiare ma volevo fare le Olimpiadi indipendentemente dal mio stato di salute. Forse è stata questa vocazione olimpica che mi ha fatto agguantare la medaglia d’argento. È stata un’esperienza molto difficile ma che mi ha arricchito”.

E a Silvia Toffanin che le chiede come si sia sentita nei confronti di chi ha messo in dubbio il suo problema fisico, la Goggia risponde: “Ci sono rimasta male. La caduta l’hanno vista tutti. Sostenere il contrario di un referto e mettere in discussione la parola dei medici della Federazione l’ho trovata una cosa sgradevole”. E a chi le dice di essere troppo egocentrica, ribadisce: “Quando si fa sport a questi livelli si hanno i riflettori puntati addosso. Sono molto consapevole che non si possa piacere a tutti”.

La sciatrice bergamasca svela il suo rapporto con la rivale Federica Brignone: “Tra di noi non ci sono stati screzi, abbiamo due caratteri e due personalità molto differenti, ma se c’è una buona dose di rispetto l’una per l’altra tutto va avanti nel modo più liscio”.

E dopo i successi sulle piste, Sofia Goggia affronta il tema dell’amore: “Sono single, non ho ancora trovato una relazione che possa essere premiante per me. Poi, durante l’anno sono in giro per il mondo per 250 giorni e non è facile.”. E sugli obiettivi futuri aggiunge: “Mi riposerò, farò riabilitazione e poi andrò in vacanza con amici al caldo e al mare”.

Infine, la fuoriclasse dedica un pensiero per Fedez, uno dei suoi cantanti preferiti: “Mi è piaciuto molto il suo ultimo album. So che sta affrontando una malattia, non lo conosco personalmente ma volevo mandargli un grande in bocca al lupo”.