Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! berrettini in finale al queens

Berrettini in finale al Queen’s per difendere il titolo: ora c’è Krajinovic

Matteo Berrettini dimostra ancora una volta di dare il meglio di sé sull’erba londinese e torna in finale al Queen’s un anno dopo il successo nel 500 che “anticipa” Wimbledon. Stavolta, il romano batte in due set Botic van de Zandschulp, steso con il punteggio di 6-4, 6-3. Il match inizia in ritardo a causa della pioggia, che porterà anche a un’interruzione nel corso del secondo set. Nei primi game, i turni in battuta reggono senza palle break: le prime 9 arrivano sul 2-1 per il numero 10 al mondo, che dopo otto occasioni fallite scappa via. Sembra finita, ma sul 5-3 e servizio a favore, Berrettini incassa il break che rimette in corsa l’olandese. Il detentore del titolo, però, trova il controbreak che gli vale il 6-4 del primo set. Anche nel secondo, è sul 2-1 che il classe 1996 ha l’occasione di accelerare, ma stavolta l’olandese, numero 29 della classifica Atp, annulla tre palle break. L’allungo decisivo arriva allora nel successivo turno in battuta: il romano passa dal 2-2 al 5-2 e prenota la vittoria, arrivata al primo match point che gli regala il 6-3. Altra finale, dunque, per Matteo Berrettini, che dopo il rientro dall’infortunio può già vantare il successo a Stoccarda e la possibilità, a Londra, di bissare la vittoria del 2021. Il modo migliore per continuare il percorso verso il grande sogno: Wimbledon 2022.

BERRETTINI: “IN FINALE FARO’ BENE”
“È incredibile, sono molto contento perché è stato un match molto duro. Ho avuto tante occasioni, forse però ho giocato il mio miglior match della settimana. Ora penso di poter fare bene in finale”, ha detto Berrettini subito dopo il match. Sulle difficoltà create dal meteo: “Questo è il Regno Unito, ieri sembrava di essere in Italia e oggi invece era il tipico clima di Londra. Alla fine sono stato pronto ad adattarmi e domani vediamo”. Sulla possibilità di eguagliare un campione come Murray, capace negli anni recenti di vincere due volte di fila questo torneo, e di pareggiare il record di vittorie di fila di Federer e Djokovic: “Non vorrei compararmi a questi tre giocatori che hanno scritto la storia di questo sport. È un piacere essere qui e sto facendo di tutto per giocare sempre meglio su questa superficie”. Infine un intermezzo scherzoso, a una ragazza che dalle tribune gli ha chiesto di sposarlo, il 26enne romano ha replicato ridendo: “Marry me? Fammici pensare…”.

Domenica alle 14.30 in finale Berrettini affronterà il serbo Filip Krajinovic, che ha sconfitto a sorpresa nell’altra semifinale il croato Marin Cilic (vincitore al Queen’s due volte in carriera). 6-3, 6-3 il punteggio per Krajinovic che conquista così la prima finale del 2022 e la quinta in carriera. Bravo il serbo in risposta contro il servizio-bomba di Cilic, poi gioca sempre in maniera impeccabile tremando solo al momento di chiudere. Qui Cilic aiuta l’avversario con qualche errore banale e al terzo match point il numero 48 del mondo (che mai aveva vinto una partita sull’erba prima di questa settimana) vola in finale. I precedenti con Berrettini vedono l’azzurro avanti 2-0, ma con match giocati sempre sulla terra rossa.