Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! rimonta carrentildeo busta e vola

Sinner rimonta Carreño Busta e vola agli ottavi, Fognini eliminato

CARREÑO BUSTA-SINNER 7-5, 5-7, 5-7
Ad un passo dal prematuro addio al torneo Masters 1000 di Miami, Jannik Sinner trova una grande rimonta e si impone su Pablo Carreño Busta in tre set: nel match valido per la qualificazione agli ottavi di finale, finisce infatti 5-7, 7-5, 7-5 in favore dell’altoatesino. Break immediato dello spagnolo in avvio di match, con il 20enne di San Candido che non incide abbastanza e si fa inchiodare da fondocampo. Non esattamente il migliore degli inizi per l’azzurro, che comunque strappa il controbreak nel quinto game dopo un doppio fallo sanguinoso dell’iberico. Carreño Busta e Sinner perdono un altro servizio ciascuno rispettivamente nel nono e decimo gioco, prima del break decisivo conquistato dal numero 19 al mondo nel dodicesimo. Entrambi tengono le proprie battute nel secondo set, con l’azzurro che si salva nel corso del sesto game annullando un match point. Gran break, poi, di Sinner nell’undicesimo gioco e sfida che si prolunga al terzo set. Ancora una volta, a partire meglio è Carreño Busta, che vince il turno in battuta e si porta sul 5-2. Ed è qui che si concretizza il capolavoro dell’altoatesino: prima rimonta il break di svantaggio, risalendo sul 5-4, poi salva ben quattro punti della possibile vittoria dello spagnolo, infine strappa nuovamente il servizio e, al momento di battere per la qualificazione, non sbaglia. Cinque game di fila che lo fanno passare dal 2-5 al 7-5, con conseguente qualificazione agli ottavi di finale. L’obiettivo sarà ora vendicare Fabio Fognini contro Nick Kyrgios e volare ai quarti.

KYRGIOS-FOGNINI 6-2, 6-4
Niente da fare per Fabio Fognini al terzo turno del torneo Masters 1000 di Miami: l’azzurro si arrende 6-2, 6-4 sia a Nick Kyrgios sia alla sinusite che lo ha colpito negli ultimi giorni e fortemente condizionato nel match odierno. Già reduce dal ritiro a Indian Wells la settimana scorsa, Fognini è in grande difficoltà sin dalle prime battute del match e commette tre doppi falli quando perde il servizio nel primo gioco. Kyrgios ne approfitta e con l’avversario visibilmente spossato mette a segno il secondo facile break per un secco 6-2 finale. Tra il primo e il secondo parziale Fognini chiama in campo medico e fisioterapista, poi Fabio continua a lottare affidandosi al braccio e al talento e trovando forze fino a quel momento insperate: l’andamento dell’incontro sembra migliorare, l’australiano è sorpreso e si aggrappa al servizio e regna l’equilibrio fino al 4-4. Qui il ligure però crolla e a questo punto non c’è più nulla da fare, con buona pace di Fabio e dei comici Pio e Amedeo presenti in tribuna a tifare col consueto folklore.