Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! sinner soffre ma va avanti

Sinner soffre ma va avanti a Montecarlo. Fognini si regala Tsitsipas

Le cose si stavano per mettere male per Jannik Sinner alla fine del secondo set contro Borna Coric. Tuttavia, la reazione rabbiosa alle difficoltà e ai problemi fisici ha consentito infine all’altoatesino di sbarazzarsi del croato dopo 2 ore e 27 minuti e di accedere, con grande carattere, al secondo turno del Masters 1000 di Montecarlo. I due sfidanti si dividono equamente i primi due set. Nel primo, dopo un inizio sofferto, il finale si rivela quasi in discesa per l’azzurro, che alza i giri del motore da fondo campo strappando il break nel settimo game: quattro giochi consecutivi e primo parziale in archivio.
Secondo parziale praticamente all’opposto. Sinner va sotto di due break tra il quinto e il settimo game. Non solo. Perché poco prima dell’ottavo deve chiamare il fisioterapista per un trattamento agli addominali. Sembra che un forfait possa essere vicino: e invece no. Dopo essere stato raggiunto sull’1-1 e dopo avere rischiato di cedere il servizio in avvio di terzo set, il numero 12 al mondo invita il pubblico a farsi sentire e questo gli dà un’energia (quasi) inattesa: break strappato e fulmineo 3-0. Coric non riesce a stargli dietro ed è costretto al ko: 6-3, 2-6, 6-3 il risultato finale. Ai sedicesimi di finale Sinner affronterà uno tra il tedesco Oscar Otte (entrato all’ultimo da lucky loser al posto del cileno Cristian Garín) e il finlandese Emil Ruusuvuori, che si scontreranno domani.

Tanta fatica e più di due ore e mezza di partita, ma alla fine Fabio Fognini si qualifica anche lui per il secondo turno del Masters 1000 di Montecarlo. Sulla terra rossa del Principato di Monaco l’azzurro (n.32 del ranking) supera il francese Arthur Rinderknech (n.58) 7-5, 4-6, 6-3 e strappa il pass per i sedicesimi di finale, dove ad aspettarlo ci sarà Stefanos Tsitsipas. Il ligure subisce subito il break, ma subito dopo ritorna in parità rubando a sua volta il servizio al suo avversario (2-2). Sul 4-4, Rinderknech allunga sfruttando la terza palla break del nono game (4-5). Ecco quindi la reazione di Fognini, che riesce a trovare il controbreak e poi tira dritto fino al 7-5.
Altro servizio strappato immediatamente dal francese all’italiano anche a inizio secondo set. Fognini prova a restare incollato al set, ma Rinderknech è bravo a cancellare tutte e cinque le palle break concesse nel sesto game e a chiudere successivamente il parziale con il 6-4. L’ultimo parziale inizia bene per Fognini: il numero 32 del ranking allunga con il break del 3-1. Rinderknech reagisce trovando il controbreak, ma subito dopo l’azzurro strappa nuovamente il servizio al suo avversario. Questa volta Fabio è attento e, dopo aver annullato due palle break nel nono gioco, chiude definitivamente il match (6-3).