Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! borussia dortmund in semifinale poker

Borussia Dortmund in semifinale! Poker show all’Atletico Madrid 

Partenza ad altissimo ritmo al Signal Iduna Park: dopo nemmeno tre minuti di gioco Adeyemi scappa a Witsel sulla sinistra e mette in mezzo per Sabitzer, che calcia a botta sicura in area piccola ma si vede murare la conclusione da un prodigioso intervento difensivo di Azpilicueta. Passano pochi secondi ed un errore in fase di possesso di Schlotterbeck spalanca le porte del contropiede a Morata, rapido ad involarsi verso la porta giallonera ma impreciso a tu per tu con Kobel, superato con un tocco sotto mancino terminato di pochissimo a lato. La spinta giallonera produce il meritato gol del vantaggio al 34′, quando Brandt riceve in area un grande passaggio filtrante d’esterno di Hummels, aggancia col destro e batte il portiere ospite con il mancino. Passano cinque minuti di gioco e la formazione tedesca raddoppia con Maatsen: Sancho trova sulla sinistra Sabitzer, appoggio per il terzino che controlla e lascia partire un preciso mancino da posizione defilata.

La reazione dei Colchoneros arriva in apertura di ripresa, quando la deviazione di Hermoso sugli sviluppi di un corner trova il tocco beffardo nella propria porta di Hummels e decreta la momentanea parità nel confronto complessivo tra le due compagini. Gli uomini di Simeone si procurano anche la chance del 2-2 poco prima dell’ora di gioco con una perfetta palla filtrante di Koke che trova Correa (subentrato a Morata al 46′) a tu per tu con Kobel, ma la conclusione dell’argentino termina a lato. L’inerzia dell’incontro è dalla parte degli spagnoli e proprio il numero dieci si fa perdonare al 64′: Griezmann pesca sul secondo palo Riquelme, il suo tiro respinto genera una serie di ribattute che favoriscono l’attaccante, letale al secondo tentativo con un destro ravvicinato sotto la traversa. Passano otto minuti di gioco ed arriva l’ennesimo ribaltone del match con la marcatura di Füllkrug, perfetto nel girare di testa un cross dalla sinistra di Sabitzer e ristabilire l’equilibrio nel duplice confronto. L’Atleti perde completamente le distanze e subisce il poker subito dopo con la rete dell’austriaco, pronto nel ricevere una respinta della difesa avversaria al limite dell’area e battere Oblak con un potente mancino ad incrociare sul secondo palo. L’attaccante tedesco sfiora la doppietta nel finale, ma l’estremo difensore ospite risponde presente. Una bellissima partita termina sul punteggio di 4-2 quindi, con l’accesso dei tedeschi alla semifinale della massima competizione, dove incontreranno il Paris Saint Germain (già affrontato durante la fase a gironi).

LE STATISTICHE DI BORUSSIA DORTMUND-ATLETICO MADRID

● Il Borussia Dortmund ha raggiunto le semifinali di UEFA Champions League per la prima volta dal 2012/13.

● Il Borussia Dortmund è rimasto imbattuto nelle ultime 10 partite casalinghe di UEFA Champions League (6V, 4N), nuovo record per la formazione giallonera nella competizione.

● Niclas Füllkrug (14 gol, 11 assist) è uno degli unici tre giocatori di Bundesliga ad aver sia segnato più di 10 gol, sia servito più di 10 assist tra tutte le competizioni per club 2023/24 (Florian Wirtz e Álex Grimaldo gli altri).

● Niclas Füllkrug è il giocatore del Borussia Dortmund che ha preso parte a più rete in questa stagione tra tutte le competizioni: 24, frutto di 13 gol e 11 assist.

● Marcel Sabitzer è il primo giocatore del Borussia Dortmund a fornire due assist in una partita ad eliminazione diretta di UEFA Champions League dai tempi di Andreas Möller, nella finale del 1997 contro la Juventus.

● Marcel Sabitzer è il giocatore che ha servito più assist in questa UEFA Champions League: cinque, suo record personale in una singola edizione del torneo.

● Marcel Sabitzer ha servito otto assist tra tutte le competizioni in questa stagione e solo una volta ha fatto meglio da quando gioca in un club dei maggiori cinque campionati europei (10 nel 2019/20, con la maglia del Lipsia).

● Ian Maatsen è il 10° marcatore differente del Borussia Dortmund in questa UEFA Champions League: solo il Manchester City (12) ne conta di più nella competizione in corso (a quota 10 anche il PSG).

● Ian Maatsen ha segnato il suo secondo gol stagionale tra tutte le competizioni nel 2023/24: il Borussia Dortmund è la squadra di Bundesliga che vanta il maggior numero di giocatori con più di un gol all’attivo tra campionato e coppe nella stagione in corso (15).

● Julian Brandt ha segnato oggi il suo settimo gol in una della maggiori competizioni europee (sei in UEFA Champions League, uno in Europa League), il primo in un match della fase ad eliminazione diretta.

● L’Atletico Madrid ha avuto tre autogol a favore in questa stagione in UEFA Champions League: solo il Barcellona (cinque nel 2017/18) e l’Inter (quattro nel 2002/03) hanno beneficiato di più autoreti in una singola edizione del torneo.

● Mats Hummels (35 anni e 122 giorni) è il secondo giocatore con l’età più elevata ad aver segnato un autogol in un match della fase a eliminazione diretta di UEFA Champions League dopo Laurent Blanc nell’aprile 2002 (36 anni 142 giorni, in Manchester United – Deportivo de La Coruña 3-2).

● Prima di Mats Hummels, l’ultimo giocatore del Borussia Dortmund ad aver realizzato un autogol in un match della fase ad eliminazione diretta di UEFA Champions League era stato Sven Bender, quasi sette anni fa esatti (il 12/04/2017 contro il Monaco, ai quarti di finale anche in quel caso).

● Dalla sua prima stagione all’Atletico Madrid (2015/16) solo Antoine Griezmann (153) ha segnato più reti tra tutte le competizioni rispetto ad Ángel Correa (79) con la maglia dei Colchoneros.

● Álvaro Morata ha giocato oggi la sua 150ª partita con l’Atlético de Madrid tra tutte le competizioni.

● 25a presenza con la maglia del Borussia Dortmund in UEFA Champions League per Jadon Sancho: gli unici tre giocatori inglesi ad aver giocato più partite nella competizione una singola squadra non inglese sono stati Steve McManaman (43 con il Real Madrid), Owen Hargreaves (41 con il Bayern Monaco) e David Beckham (26 per il Real Madrid).