Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! barcellona non stecca e sconfigge

Il Barcellona non stecca e sconfigge il Maiorca, ma Xavi perde Raphinha

L’anticipo della 28a giornata della Liga non vede sbagliare il Barcellona, che sconfigge 1-0 il Maiorca in una sfida complicata e ad alta tensione. La formazione iniziale di Xavi è un messaggio al Napoli, che invece si presenta coi titolarissimi e pareggia 1-1 col Torino appena prima del ritorno degli ottavi di Champions League. I blaugrana giocano con Cubarsí (2007) in difesa e con un tridente giovanissimo e leggero: Yamal (2007) e Guiu (2006) sono i partner di Joao Felix (1999). Il Barça la gioca col possesso, provando ad asfissiare il Maiorca ed a sfruttare l’inedita posizione da mezzala di Raphinha, ed ha la sua grande occasione al 24′: il brasiliano si procura un rigore, ma Rajkovic lo para a Gundogan e si resta sullo 0-0. L’errore ravviva gli ospiti, che si fanno vedere con Muriqi e tirano un sospiro di sollievo quando Raphinha esce per infortunio: l’ex Leeds era stato il migliore in campo ed è a rischio per il Napoli. Fermin Lopez è la scelta di Xavi e sfiora subito la rete, ma si va al riposo sullo 0-0 e questo risultato resiste fino alla metà della ripresa. Il Barcellona la svolta inserendo Lewandowski e Vitor Roque, col brasiliano subito frizzante ed efficace. Non è però lui a segnare la rete decisiva, che arriva al 72′ con un’autentica magia di Yamal: lo splendido tiro del canterano zittisce i tifosi ospiti e vale il successo per 1-0 sul Maiorca, mai più pericoloso. Xavi e i suoi possono gestirsi e controllare in un finale senza pressione, che consegna al Barça il momentaneo secondo posto nella Liga: con 61 punti, i culé sono davanti al Girona (59) e a -5 dal Real (66). Si ferma a quota 27, invece, il Maiorca di Aguirre.