Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! il liverpool cala il tris

Il Liverpool cala il tris, Klopp torna in testa da solo | Chelsea-United LIVE

LIVERPOOL-SHEFFIELD UNITED 3-1
Il Liverpool torna subito in vetta alla Premier League, nonostante qualche minuto di tensione contro lo Sheffield: nel finale i Reds dilagano e vincono 3-1, portandosi a +2 sull’Arsenal. Spingono subito i ragazzi di Klopp, che si rendono pericolosi in avvio e rischiano grosso sulla chance per McAtee. Lo Sheffield spreca la sua occasione per portarsi in vantaggio e paga carissimo quest’errore al 17′, quando il Liverpool passa nel modo più impronosticabile: Grbic rinvia letteralmente addosso a Darwin Nunez, che viene colpito dalla sfera e sigla l’1-0 senza sforzo. Da qui in poi gli uomini di Klopp vanno in gestione, sfiorando il raddoppio con Gomez e Luis Diaz, mentre lo Sheffield si rivede solo nei minuti finali: Kelleher si fa trovare pronto. Nella ripresa i Reds rientrano in campo con poca intensità e troppa sicurezza, subendo la beffa del pari al 59′: Hamer ci crede, colpisce di testa e centra Bradley, che firma una sfortunata autorete. Klopp osa, sostituendo Salah e provando a ravvivare i suoi coi cambi: una mossa che si rivela vincente, con Robertson ed Elliott che sfiorano il vantaggio. La meritata rete del 2-1, per un Liverpool che domina con l’81% di possesso palla, arriva al 76′ con una sassata dalla distanza di Mac Allister: sesta gara di fila con un gol o un assist per l’ex Brighton. Da qui in poi è dominio dei Reds, che colpiscono una travesa con l’argentino e la chiudono al 90′, col tocco vincente di Gakpo. Sorride Klopp, che torna in vetta con 70 punti davanti ad Arsenal (68) e Man City (67). Resta ultimo lo Sheffield United, a quota 15.

CHELSEA-MANCHESTER UNITED 4-3
La 31a giornata della Premier League si chiude con una sfida dalle mille emozioni, che vive tre partite in una. Inizialmente c’è solo il Chelsea, che passa col tiro centrale di Gallagher e l’errore di Onana dopo soli quattro minuti. Risposta debole dei Red Devils, che al 18′ si fanno del male da soli: Antony fa fallo da rigore su Cucurella, Palmer trasforma per il 2-0. Sembra una gara chiusa, con Mudryk che sfiora due volte il tris, ma dopo la mezz’ora cambia tutto. Al 33′ Caicedo sbaglia un passaggio in verticale, Garnacho s’invola e firma il gol del 2-1 a tu per tu con Petrovic. Onana salva i suoi su Enzo Fernandez e al 38′ è pareggio per lo United: Dalot fa l’assist, Bruno Fernandes insacca di testa il 2-2. C’è tempo anche per un’altra emozione, con Gallagher che colpisce il palo approfittando dei problemi fisici di Varane, che uscirà nel secondo tempo. Nella ripresa partono meglio i Blues, con Jackson pericoloso e Onana ancora decisivo, ma al 67′ passano gli ospiti: Antony ispira per Garnacho, che approfitta della pessima uscita di Petrovic per siglare il 3-2. Nel finale i Blues si affidano ai giovani, sfiorano due volte la rete e ribaltano tutto nel maxi-recupero. Al 97′ Dalot commette un grave errore, stende Madueke e manda ancora Palmer sul dischetto: l’ex City firma il 3-3. Non è ancora finita, perché al 101′ arriva anche la rete della vittoria: McTominay devia la conclusione di Palmer e gli consegna la tripletta, che vale il 4-3. Esplode Stamford Bridge ed esulta il Chelsea, che aggancia il Brighton con 43 punti ed entra nella top-10: Pochettino torna in corsa per le coppe. Sesto posto per il Manchester United, che si ferma a quota 48.

RISULTATI E CLASSIFICHE