Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! latletico vince il primo round

L’Atletico vince il primo round ma il Dortmund tiene aperti i discorsi

LA PARTITA
Parte forte l’Atletico Madrid, che prova a imprimere da subito il proprio ritmo alla gara, con due tratti distintivi di Simeone: pressing feroce e contropiede. La prima occasione per i Colchoneros arriva al 2′: Griezmann pennella un cambio campo per Morata, la cui conclusione viene però salvata in calcio d’angolo da Adeyemi. È il primo campanello d’allarme per il Borussia Dortmund, che due minuti dopo viene trafitto: Morata mette pressione a Kobel, che scarica uno scomodo pallone su Maatsen. L’olandese va in confusione al limite dell’area e regala palla a De Paul, con l’argentino che non può che scartare il regalo e segnare l’1-0. L’Atletico è indemoniato e i gialloneri fanno fatica a trovare le contromisure: prima Lino (in rovesciata) e poi Griezmann creano altre due occasioni, mentre a provare ad accendere il Borussia al 30′ sono Sancho e Nmecha, con il primo che si guadagna l’angolo mandato alto di testa dal secondo.

Poco dopo, però, gli spagnoli trovano il 2-0: Morata sfrutta il pasticcio difensivo di Hummels e Schlotterbeck servendo Griezmann, che a sua volta fornisce a Lino un delizioso assist per il raddoppio. Il Dortmund non ci sta e prova a rispondere. Il primo a mettere paura all’Atletico è Adeyemi, ma la sua conclusione, deviata, si spegne sopra la traversa. Al 42′, ci vuole invece il migliore Oblak per salvare sul tiro dalla distanza di Maatsen, diretto all’angolino basso. Ripresa più equilibrata: Füllkrug tenta un paio di conclusioni senza successo, così come Molina e Morata dalla parte opposta. Il tedesco lascia poi il campo al 60′, quando Terzic decide di giocarsi la carta Haller. Al 75′, una parata provvidenziale di Kobel nega a Lino la doppietta, mentre sei minuti dopo la scommessa del tecnico ospite paga: proprio Haller accorcia infatti le distanze, con un gol da vero centravanti. Dalla parte opposta Correa si divora il 3-1, mentre Bynoe-Gittens sfiora il pareggio con un sinistro micidiale che trova però solo la traversa. Nel finale, il Dortmund ci prova con coraggio e trova di nuovo il montante nel recupero con il colpo di testa di Brandt. L’Atletico riesce però a difendere il 2-1, risultato di vantaggio con cui si presenterà in Germania nella gara di ritorno.

LE STATISTICHE DI ATLETICO-BORUSSIA DORTMUND
Samuel Lino ha segnato sette gol con l’Atletico Madrid in questa stagione in tutte le competizioni, tutti in casa; tra i giocatori dei cinque maggiori campionati europei solo Andrea Colpani (otto) ha realizzato più reti tra quelli che hanno segnato solo in gare casalinghe in questa stagione.

Solo Diego Costa nel 2013/14 (nove) è stato coinvolto in più gol di Samuel Lino (sei, tre centri e tre assist) alla prima stagione in Champions League con l’Atletico Madrid in questo secolo.

Mats Hummels è il secondo giocatore a raggiungere le 500 presenze con il Borussia Dortmund in tutte le competizioni dopo Michael Zorc (572).

Solo Earling Haaland (10 presenze) ha raggiunto i 12 gol in Champions League in meno partite di Sébastien Haller (13 come Simone Inzaghi).

Solo il Manchester City (27) ha segnato più gol dell’Atletico Madrid in questa Champions League (21 come il Real Madrid).

L’Atlético Madrid è rimasto imbattuto nei 17 match tra il Vicente Calderón e il Cívitas Metropolitano nella fase a eliminazione diretta in Champions League con Diego Simeone allenatore: 11 vittorie e sei pareggi.

Quello di Rodrigo De Paul dopo 3:58 è il gol più veloce subito dal Borussia Dortmund in un match di Champions League a partire da quello di Son Heung-Min il 13 settembre 2017 v il Tottenham (03:42).

L’Atletico Madrid ha segnato 11 gol nel corso del primo tempo di questa Champions League, solo nel 2013/14 (13), ha realizzato più reti nel corso della prima frazione di una singola edizione del torneo.

Quello di Rodrigo De Paul dopo 3:58 è il gol più veloce subito dal Borussia Dortmund in un match di Champions League a partire da quello di Son Heung-Min col Tottenham il 13 settembre 2017 (03:42).

L’Atletico Madrid ha tre giocatori che hanno realizzato almeno tre gol in questa Champions League (Griezmann, Morata e Samuel Lino), solo il Real Madrid (quattro) ne conta di più nel torneo in corso.

Il Borussia Dortmund ha segnato tre gol con giocatori subentrati in questa Champions League, meno solo di Porto e Lazio (entrambi quattro) nel torneo.

Rodrigo de Paul ha segnato due gol nelle ultime sette partite con l’Atletico Madrid, tanti quanti quelli realizzati nelle precedenti 57 gare in tutte le competizioni. Delle nove reti realizzate coi colchoneros, questa è solo la seconda segnata nel corso del primo tempo.

Da quando Diego Simeone è all’Atletico Madrid (inizio 2012), solo il Real Madrid (37) ha vinto più partite con un gol di margine rispetto ai colchoneros nelle competizioni europee (34).