Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! ekuban e gudmundsson rimontano il

Ekuban e Gudmundsson rimontano il Verona: vola il Genoa di Gila

LA PARTITA
Successo per il Genoa, 2-1 in rimonta in casa del Verona. Pronti via e i padroni di casa riescono subito a stappare la partita: ottima ripartenza della difesa gialloblù, con Lazovic che prova subito a cercare la profondità di Bonazzoli. L’attaccante ex Salernitana approfitta dell’uscita completamente sbagliata di Martinez, ed insacca l’1-0 all’ottavo minuto. I liguri provano ad affidarsi a Gudmundsson per reagire, ma il talento islandese viene ben contenuto dalla retroguardia avversaria. Al 20′ Vasquez scheggia la traversa con il colpo di testa sugli sviluppi di un corner, con la squadra di Gilardino che aumenta i giri del motore alla ricerca del pari. Alla prima vera grande occasione i rossoblù riportano l’incontro in equilibrio: al 45′ Messias si accende in trequarti, allarga per Haps che pesca la zampata di Ekuban. L’attaccante è fortunato nel trovare il rimpallo di Lazovic, e riesce ad insaccare al secondo tentativo per l’1-1 a pochi istanti dal duplice fischio.

A inizio ripresa gli ospiti riprendono da dove avevano interrotto, e poco prima dell’ora di gioco completano la rimonta: al 58′ Vasquez si incunea in area con una serpentina da attaccante, prova a concludere ma Montipò respinge. Sulla ribattuta si fionda Gudmundsson, che a porta praticamente vuota segna il più semplice dei suoi dodici gol in campionato, per il 2-1. Qualche minuto più tardi, al 71′, i neoentrati Mitrovic e Swiderski confezionano il 2-2, annullato però dopo controllo al Var a causa di un fuorigioco di proprio di Mitrovic. Nel finale Baroni inserisce anche Folorunsho e Henry per provare in tutti i modi a riacciuffare il pari, ma al triplice fischio il risultato è di 2-1. Vince il Genoa e sale a 38 punti in classifica, sempre in dodicesima posizione. Rischia grosso invece ora il Verona, diciassettesimo a quota 27 e soltanto a +1 sulla zona retrocessione.

LE PAGELLE
Bonazzoli 6.5 –
Altro gol per l’attaccante ex Salernitana, che sblocca il risultato e continua a timbrare. Lotta davanti, cala nella ripresa come tutta la squadra. Servirà tanto ai gialloblù nel cammino verso la salvezza
Lazovic 6 – Media esatta tra il 7 della giocata per Bonazzoli, con un assist magistrale, e il 5 del pasticcio in occasione del pareggio del Genoa. Anche lui, come tanti suoi compagni, sparisce un po’ nel miglior momento degli avversari
Gudmundsson 7 – L’islandese fa dodici in campionato, trovandosi al posto giusto nel momento giusto. Prova leggermente più tiepida rispetto al solito, ma è presente in entrambe le azioni dei gol. Un fattore fondamentale nei 38 punti dei rossoblù.
Messias 6.5 – In questa nuova versione da mezzala abbina quantità e qualità. Decisivo nel gol del pareggio, spreca nel finale nell’uno contro uno con Montipò. Può diventare importante anche per questo finale di stagione.

IL TABELLINO
Verona-Genoa 1-2
Verona (4-4-2):
Montipò 6; Centonze 6, Coppola 6, Dawidowicz 5.5, Cabal 6; Suslov 5.5 (dal 17′ st Mitrovic 6.5), Duda 6 (dal 1′ st Silva 5.5), Serdar 6 (dal 38′ st Folorunsho sv), Lazovic 6 (dal 17′ st Swiderski 6); Bonazzoli 6.5 (dal 28′ st Henry 6), Noslin 5.5. All.: Baroni. A disp.: Perilli, Chiesa, Tchatchoua, Vinagre, Tavsan, Belahyane, Charlys, Cissè.
Genoa (3-5-2): Martinez 5.5; De Winter 6, Bani 6, Vasquez 6.5; Sabelli 6 (dal 31′ st Spence 6), Messias 6.5, Badelj 6 (dal 21′ Bohinen 6), Frendrup 6, Haps 6.5; Gudmundsson 7 (dal 43′ st Ankeye sv), Ekuban 6.5 (dal 21′ Thorsby 6). All.: Gilardino. A disp.: Leali, Sommariva, Vogliacco, Papadopoulos, Strootman, Martin.
Arbitro: Manganiello
Marcatori: 8′ Bonazzoli (V); 45′ Ekuban, 58′ Gudmundsson (G)
Ammoniti: Centonze, Duda, Serdar (V); Gudmundsson (G)
Espulsi: –

LE STATISTICHE
Albert Gudmundsson ha segnato 12 gol in questa Serie A solamente Roberto Pruzzo (18 nel 1976/77) e Marco Borriello (19 nel 2007/08) hanno realizzato più reti con il Genoa da squadra neopromossa in una singola stagione nel massimo torneo.
Il Genoa ha raccolto 38 punti nelle prime 31 gare giocate in questa Serie A; era dal 2014/15 che non ne collezionava di più a questo punto di un torneo di massima serie (44 punti in quel caso, con Gian Piero Gasperini in panchina).
Dopo quattro incontri senza successi (2N, 2P) il Genoa ha ritrovato la vittoria in Serie A per la prima volta dal 24 febbraio scorso (2-0 vs Udinese).
Federico Bonazzoli ha trovato la rete in due partite consecutive di Serie A per la prima volta dal periodo tra gennaio e marzo 2022: serie di quattro in quel caso, con anche un gol realizzato proprio al Genoa.
Il Genoa ha vinto entrambi i match stagionali contro l’Hellas Verona in Serie A per la terza volta, dopo il 1957/58 e il 2017/18.
L’Hellas Verona ha perso due incontri interni di fila in Serie A per la prima volta dal periodo tra settembre e novembre 2023 (tre in quel caso, vs Atalanta, Napoli e Monza).
Darko Lazovic è diventato il 4° centrocampista a trovare almeno un passaggio vincente in ognuna delle ultime nove stagioni di Serie A dopo Giacomo Bonaventura, Piotr Zielinski e Juan Cuadrado (dal 2015/16, la sua prima stagione nel massimo campionato).
Albert Gudmundsson ha segnato 12 gol in questa Serie A: l’ultimo giocatore a realizzarne di più in un singolo massimo campionato con la maglia del Genoa è stato Krzystof Piatek (13 nel 2018/19).
Caleb Ekuban ha segnato due reti nelle ultime otto presenze in Serie A, tante reti come nelle precedenti 45 partite nella competizione (due).
Il Genoa ha segnato 11 gol negli ultimi 15 minuti del primo tempo, solo l’Inter (18) e il Milan (16) ne contano di più in questa Serie A.
Il Genoa ha centrato 16 legni in questa Serie A e nel campionato in corso, solamente la Fiorentina ne ha colpiti di più (17).
Johan Vazquez è il giocatore che ha colpito più legni in questa Serie A (sei). In generale, solamente Darwin Núñez (nove) e Florian Wirtz (sette) ne contano di più del difensore del Genoa (sei) nei maggiori cinque campionati europei in corso.