Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! il west ham ferma il

Il West Ham ferma il Tottenham, pari per il Newcastle

WEST HAM-TOTTENHAM 1-1

Non arriva l’aggancio al quarto posto per il Tottenham, che viene fermato sul’1-1 dal West Ham nel derby londinese, disputato al London Stadium. La sfida si apre con una grande chance per Bowen, ma dopo pochi secondi ecco lo svantaggio per gli Hammers: Werner ispira Brennan Johnson, che deve solo spingere in rete l’1-0. Porro sfiora il raddoppio e al 20′, nel più classico degli scenari, il West Ham pareggia: Bowen ispira e Zouma trova l’1-1 di testa. Il primo tempo si chiude con una chance per Bentancur, mentre nella ripresa entra in gioco Vicario: il portiere della Nazionale ferma due volte Michail Antonio e aiuta i suoi a superare il momento complicato. Nel finale di gara gioca meglio il Tottenham, senza riuscire a segnare e rischiando qualcosa in contropiede. Il pareggio non soddisfa nessuno: gli Spurs restano quinti con 57 punti, -2 dall’Aston Villa, Hammers settimi a quota 45 dietro allo United (48).

NEWCASTLE-EVERTON 1-1

Il risultato del derby londinese non viene sfruttato dal Newcastle, che spreca una clamorosa occasione per rientrare nella top-7 della Premier League: finisce 1-1 contro l’Everton, quintultimo in classifica. Si inizia col forcing dei Magpies, che sfiorano la rete con Barnes e la trovano al 15′: l’esterno pesca Isak, che salta un difensore e firma l’1-0. Longstaff e Murphy sfiorano il raddoppio nel primo tempo e il Newcastle accarezza costantemente il bis: Tarkowski sfiora l’autorete che chiuderebbe i giochi, Burn si vede annullare il gol del 2-0 per offside. La gara resta così aperta, nonostante il forcing dei padroni di casa, che subiscono la clamorosa beffa nel finale: Dummett affossa Young ed è rigore, che Calvert-Lewin trasforma per il pari all’88’. Il risultato non soddisfa il Newcastle, che resta ottavo con 44 punti e potrebbe essere scavalcato dal Brighton. Sale a quota 26 l’Everton, +4 sul Luton terzultimo nonostante i sei punti di penalizzazione.

BURNLEY-WOLVERHAMPTON 1-1

Pareggio anche tra Burnley e Wolverhampton, e sono i padroni di casa ad avere rammarico per il risultato. I Clarets dominano in avvio, sfiorando la rete con Fofana e Berge, e la trovano al 37′: O’Shea pesca lo smarcato Bruun Larsen, che la sblocca e fa esultare Kompany. Passano undici minuti e, nel maxi-recupero, la penultima forza della Premier League si dimentica completamente di difendere su un calcio piazzato. Ne approfitta Ait-Nouri per insaccare l’1-1 di testa, sfiorando anche il gol-vittoria con un’azione simile in avvio di ripresa. Da qui in poi è un monologo del Burnley, ma Sà chiude la sua porta salvando su Odobert e Benson, mentre Rodriguez si vede annullare il 2-1 per un evidente offside. I Clarets ottengono così un punto che non smuove la loro classifica, restando penultimi a quota 19 nonostante le quattro gare senza sconfitte e la grande prestazione di oggi, che dà continuità a quella mostrata col Chelsea. Chance persa per il Wolverhampton, che è nono (col Brighton) a quota 42.

NOTTINGHAM FOREST-FULHAM 3-1

Scatto-salvezza del Nottingham Forest, che ottiene la prima vittoria dopo la penalizzazione di quattro punti per delle violazioni al Fair-Play Finanziario della Premier League: è 3-1 sul Fulham. La gara inizia subito malissimo per i Cottagers nella trasferta al City Ground: prima Gibbs-White apparecchia l’1-0 di Hudson-Odoi (9′) e poi Wood pesca Leno fuori posizione per il raddoppio al 19′. Marco Silva si infuria coi suoi e ordina un triplo cambio alla mezz’ora: dentro Willian, Traoré e Cairney. La mossa non cambia l’inerzia della gara, perché appena prima dell’intervallo Gibbs-White finalizza un’azione manovrata e trova il tris. Nella ripresa Adarabioyo, obiettivo del Milan, accorcia le distanze su azione da corner (49′) e il Fulham spinge, colpendo due pali e sbattendo su Sels. Esulta dunque il Forest, che vola a +3 sul Luton terzultimo con 25 punti. Male il Fulham, che conferma il suo calo fisico e resta in 13a posizione con 39 punti.

BOURNEMOUTH-CRYSTAL PALACE 1-0

Quarto successo nelle ultime cinque gare per il Bournemouth, che ha la meglio sul Crystal Palace in una gara tutt’altro che spettacolare, che consente alle Cherries di scavalcare momentaneamente il Chelsea. Gioca meglio la squadra di casa nel primo tempo, ma la grande chance è delle Eagles, che si vedono annullare il vantaggio per un offside di Mateta. Nella ripresa non ci sono tiri fino ai venti minuti finali, quando si accendono Solanke e il Bournemouth. L’attaccante non trova la rete, ma Justin Kluivert risolve la gara finalizzando una bella azione collettiva: l’assist è di Semenyo e chiude i giochi sull’1-0 per le Cherries, che sfiorano anche il bis con l’ex romanista. Il Bournemouth sale così a 41 punti e in 11a posizione, a -4 dall’Europa. Si ferma a quota 30 un Crystal Palace che non ha svoltato, dopo l’arrivo di Glasner, ed ora è a +8 sulla zona-retrocessione e pressoché impossibilitato a migliorare la sua 14a posizione.