Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! assente ingiustificato mancini da oscar

Leao assente ingiustificato, Mancini da Oscar. Lukaku non sbaglia porta 

MILAN

MAIGNAN 6,5 – Da subito nervoso per le evidenti difficoltà del Milan nel creare gioco, è attento sul tiro di El Shaarawy. Poco dopo però, può nulla sull’incornata di Mancini.

CALABRIA 6 – Lascia la fascia destra per giocare gran parte del match a centrocampo. Tanti tocchi, ottimo il salvataggio su Pellegrini nel primo tempo.

GABBIA 6 – Tanti i duelli con Lukaku: a volte vince, a volte no. Ottimi un paio di rinculi per mettere le pezze in un Milan scoperto.

THIAW 5,5 – Recuperato da un infortunio, è preferito a Kjaer dall’inizio. Deve giocare gran parte della partita scappando costantemente all’indietro: non il massimo per lui.

THEO HERNANDEZ 5 – Scordatevi le sue solite sgroppate sulla sinistra: per il francese un solo spunto in oltre 90 minuti. L’asse con Leao non funziona.

REIJNDERS 6,5 – Tra i migliori in quel di San Siro. Prova costantemente la giocata dal limite contro una Roma chiusa, è il cervello della squadra. Svilar gli nega tre volte la gioia del gol.

BENNACER 5 – Sarà colpa del Ramadan, ma l’algerino è praticamente un fantasma a San Siro. Prova un paio di recuperi alti, poi il nulla. (dal 59′ Adli 6 – Sfiora la rete con un tiro-cross, successivamente spreca una ottima punizione).

LOFTUS-CHEEK 4,5 – Copia e incolla della pagella di Bennacer ma senza Ramadan. E con un gol in più sulla coscienza visto che si perde Mancini grazie ad un blocco dei più facili. Sfavillante con Rennes e Slavia Praga, l’ex Chelsea stavolta è assente: molto grave.

LEAO 5 – Si prende un riposino ma è la serata sbagliata. Sulla sinistra il Milan dovrebbe colpire, invece è la Roma che fa decisamente meglio. Una rovesciata e un tiro poco prima di uscire che Svilar respinge: troppo poco. Assordanti i fischi di San Siro al momento dell’uscita, forse troppi (dal 78′ Okafor 5 – Se Chukwueze si vede, lui per niente).

GIROUD 4,5 – Lukaku gli nega due volte il pareggio a due passi dalla linea di porta. Si divora il pari su palla perfetta di Chukwueze: non è da lui.

PULISIC 6 – Da solo sulla fascia destra, prova tante giocate ma ha sempre l’uomo addosso. Cerca di accendere la miccia, gli manca la stoccata, l’assist vincente (dal 78′ Chukwueze 6.5 – Dà la scossa necessaria e fornisce un pallone a Giroud che va solo spinto in rete. Eppure sbaglia).

Allenatore: PIOLI 5 – Subito nervoso per il presunto fuorigioco in occasione dell’azione che ha portato al corner, il tecnico rossonero impiega troppo tempo per riorganizzare la squadra in campo. De Rossi lo ha beffato.

ROMA

SVILAR 7 – L’uomo chiave col Feyenoord, il portiere duella con Reijnders e vince sempre lui. Attento su Leao, è aiutato due volte da Lukaku in piena area di rigore.

CELIK 6,5 – Si prospettava una serata di sofferenza per l’ex Lille, che invece se la cava più che bene sull’asse Leao-Giroud. Anzi, dalla sua parte la Roma decide la partita

MANCINI 7,5 – Per il centrale un altro gol e un’altra notte da Oscar: cosa volere di più dalla vita?

SPINAZZOLA 6 – Il buon Leonardo ha tanto lavoro con Pulisic, molto attivo sulla destra. Lo lascia crossare tanto ma lo fronteggia con attenzione. Con una scorribanda nel primo tempo sfiora la rete.

CRISTANTE 6,5 – Con Mancini è l’emblema del cuore della Roma. A questo unisce tanto carattere e intelligenza: dalle sue parti, ossia dal limite, non si passa. Pericoloso un suo diagonale nella ripresa.

PAREDES 6,5 – Tanta legna per l’argentino, rigenerato dalla cura De Rossi. Costruisce una diga aiutato da Cristante di difficile sfondamento (dall’89’ Bove s.v.).

PELLEGRINI 6 – In difficoltà nel primo tempo visto che si preoccupa solo di difendere, fa qualcosa in più nella ripresa dove arriva pure a concludere. I giallorossi palleggiano poco e lui inevitabilmente soffre (dall’89’ Aouar s.v.)

EL SHAARAWY 7 – Il grande ex che fa male al Milan. Dalla sua parte, e da un suo tiro nasce il corner decisivo. Poi tanta copertura, anche se Leao e Theo sono tutt’altro che brillanti.

LUKAKU 7 – Duella tanto con Gabbia, a lungo è presente confezionando sponde più che interessanti. Serve la palla a El Shaarawy nell’azione determinante del match. Sempre nel primo tempo due salvataggi che valgono più di una doppietta (dall’89’ Llorente s.v.).

DYBALA 7 – Un taglia e cuci di alto livello quello della Joya che entra anche nel primo gol. Sempre in movimento, gli avversari non riescono mai a prenderlo (dall’81’ Abraham 6 – Entra per fare legna, si fa notare per un gran bel cambio campo).

Allenatore: DE ROSSI 7 – Ha ribaltato la Roma dal suo arrivo in maniera impressionante. Nei primi minuti banchetta sulla fascia sinistra del Milan vincendo lì la partita. Con questa mossa tattica ha creato tanti problemi al Milan.