Diritti tv, Cairo: “Dazn offre di più. Ma servono garanzie tecnologiche”

L’assegnazione dei diritti tv, alla viglia dell’assemblea che compirà il passo decisivo per il prossimo triennio, è un argomento piuttosto delicato e che potrebbe stravolgere il modo in cui il calcio viene fruito dagli italiani. 

Le offerte di Sky e Dazn verranno discusse dalla Lega, anche se un’ipotesi sempre più concreta è che novità sostanziali non verranno annunciate già domani. E’ questa, almeno, l’ipotesi di Urbano Cairo, presidente del Torino. 

Diritti tv, le dichiarazioni di Urbano Cairo

Sul piatto, le due offerte di Sky e Dazn. La prima offre la solidità di un rapporto ventennale, la seconda, per coprire il disavanzo, diversi milioni di euro in più. 

Questa l’opinione di Urbano Cairo, che ha sì confermato l’offerta di Dazn, ma ha anche chiesto a gran voce rassicurazioni tecnologiche per un servizio che, in particolar modo agli esordi, ha fatto molto discutere. 

“Non credo che domani si voti, abbiamo ancora del tempo davanti. Noi dobbiamo decidere per valorizzare al meglio il calcio italiano e sicuramente le offerte ricevute, Dazn in particolare, testimoniano il fatto che il calcio italiano è molto appetito.

Credo che Sky abbia fatto un grande sforzo Considerato tutto, con Dazn avremmo tra i 170 e i 200 milioni l’anno in più, non possiamo non tenerne conto. Ora però dobbiamo avere rassicurazioni tecnologiche, che la gente possa vedere il calcio in streaming e vederlo bene”.

GoldbetR VISITA
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 50 EURO SUL PRIMO DEPOSITO
Snai VISITA
5€ BONUS FREE + BONUS FINO A 300€
Betfair VISITA
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO