FANTARACCONTI – Ho una buona squadra. Ma baso la mia forza sul piangere e sul fattore C

Ciao a tutti voi amanti del fantacalcio,

Vorrei dimostrarvi l’importanza del pianto nel fantacalcio. Premetto che quest’anno rappresento l’outsider in una lega di 8 squadre con ben 14 Fantallenatori, lega in cui sono “entrato” grazie ad un mio amico alla disperata ricerca dell’ottava squadra – grazie ancora Teo!

Ho deciso di partecipare da solo e per ora la scelta si sta rivelando vincente. La mia rosa è assai competitiva, ma principalmente baso la mia forza sul fattore “C” e sul piangere.

Veniamo al dunque. 22° giornata di campionato, ho contro un attacco formato da Ibrahimovic, Insigne e Caputo e, prevedendo la possibile debacle, inizio a “piangere” sul gruppo facendo già i complimenti ai miei avversari e focalizzando le mie “macumbe” su Ibrahimovic.

Inizia la giornata e, oltre alla sconfitta della Juventus, si aggiunge il gol su rigore di Insigne. Non mi lamento e spero che Ibrahimovic stecchi la partita contro lo Spezia, sulla carta impegno quantomeno abbordabile. Ma il pianto ha effetto: il Milan perde e Ibra torna a casa con un 5 in pagella. 

Domenica: mi segna Pedro, peccato che lo abbia schierato primo panchinaro e non potrà entrare. Ma non mi lamento, ho ancora 3 attaccanti che potrebbero risollevarmi il morale. La sfiga si accanisce però in Cagliari – Atalanta. Allo scadere viene assegnato un rigore al Cagliari, e avendo Joao Pedro pregusto già un possibile +3. Ma il destino si mette di traverso e il rigore viene revocato dal VAR. 

In Crotone – Cagliari il mio Berardi mi toglie le castagne dal fuoco con una rete delle sue. Esulto, giacché i miei avversari non arriveranno al secondo gol a meno che Caputo non faccia qualcosa. Disastro. Al 47° Rigore per il Sassuolo. Il mio Berardi lascia il pallone a Caputo che segna, permettendo ai miei avversari di raggiungere il secondo gol in scioltezza.

Arriva il big match Inter – Lazio. Avendo ancora 6 giocatori (Acerbi, Hakimi, Barella, Brozovic, Milinkovic, Immobile) spero nel meglio, ma le cose si mettono subito male visto che nonostante tutto non riesco ad arrivare al terzo gol. Al 61° una gioia: Milinkovic segna su punizione ed esulto, perché quel +3 mi permetterebbe di arrivare al terzo gol, anche se il gol viene presto assegnato ad Escalante.

Finisce la partita e facendo i conti arrivo precisamente a 71 punti. Sfogo la mia frustrazione sul gruppo piangendo e maledicendo Caputo per quel rigore “rubato” al mio Berardi. Esasperato dalla situazione la butto sul ridere scrivendo sul gruppo “magari tra 2 giorni daranno il gol a Milinkovic tipo Gosens”. Mai furono dette parole più vere. Alle 23.38 mi vibra il telefono. Accendo lo schermo e vedo la notifica più bella che possa accadere in ambito fantacalcistico. MILINKOVIC SAVIC HA FATTO UN GOL AL 61°.

Ricontrolla il live e il punteggio è fissato su 74 a 72.5 (3 a 2 per me): esulto prendendo ovviamente le imprecazioni dietro dei vari componimenti della lega a causa del mio fattore “C”.

E niente ragazzi, come già detto ricordatevi di piangere al fantacalcio, che senza fare quello non si vince nulla.

Davide – La mia lega Fantacalcio 

Hai anche tu un #Fantaracconto che vorresti veder pubblicato su Fantacalcio.it?

La tua asta è alle porte, o hai un aneddoto stagionale da volerci raccontare? Mandaci la tua storia, le foto, i video, e tutto ciò che reputi utile per poterti vedere protagonista del fantacalcio: i #Fantaracconti migliori verranno pubblicati sul sito e sulle nostre pagine social!

Invia il tutto via mail a fantaracconti [@] fantacalcio.it, e non dimenticarti di linkare all’interno della mail la tua Lega Fantacalcio altrimenti il racconto non potrà partecipare al contest.

Solo i migliori, quelli scritti meglio, più correttamente, e dettagliatamente, verranno selezionati e pubblicati!

Skybet VISITA
BONUS DI BENVENUTO DI 10 EURO SULLA PRIMA SCOMMESSa
Eurobet SPECIAL VISITA
5€ BONUS + 10€ BONUS + BONUS FINO A 200€
888 VISITA
100 Euro Bonus benvenuto sulla prima ricarica