Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! albon dimesso dallospedale di monza

Albon dimesso dall’ospedale di Monza: missione Singapore!

A due anni esatti dal suo primo podio in Formula Uno (con la Red Bull nel GP della Toscana Ferrari 1000 del 13 settembre 2020 al Mugello dietro alle Mercedes di Hamilton e Bottas), Alex tira un bel sospiro di sollievo – leggi sotto – e può addirittura permettersi di scherzare sulle sue vicissitudini “monzesi”…!

“Il primo obiettivo di Alex è il recupero in vista del prossimo Gran Premio di Singapore. Alex ringrazia per la qualità delle cure ed il supporto ricevuti il personale dell’Unità di Terapia Intensiva dell’Ospedale San Gerardo di Monza, oltre a quello di Anestesia e di reparto, insieme all’ASST Monza, il team medico FIA, il suo preparatore Patrck Harding, la scuderia Wiliams Racing e il dottor Luke Bennett di HINTSA Performance”.

Questa l’integrazione al comunicato con il quale la squadra fondata da sir Frank Williams nella giornata di lunedì aveva svelato. Il risvolto drammatico che la vicenda di Albon aveva preso dopo l’intervento al quale il proprio pilota era stato sottoposto sabato all’ora di pranzo, poche ore dopo il suo ricovero al San Gerardo. La mission di Albon, attualmente diciannovesimo nel Mondiale Piloti con quattro punti, è quella di recuperare in tempo per il diciannovesimo appuntamento stagionale sul circuito cittadino di Marina Bay. In caso contrario, sulla sua Williams salirà ancora Nyck DeVries che lo ha sostituito a Monza, cogliendo i due punti iridati del nono posto nella sua gara d’esordio in Formula Uno.

Passato lo spavento, l’umore di Alex intanto è già piuttosto buono! Sui suoi profili social Alex – che due mesi fa aveva già dovuto fare un passaggio in ospedale per l’incidente al via del GP d’Inghilterra – ha scherzato su quanto gli è capitato a Monza, elencando… controindicazioni e “vantaggi” offerti dalla situazione. Tra le prime il dolore e il rimpianto per l’occasione persa su un pista adatta alla Wiliams. Alla voce… vantaggi invece perdita di peso in vista di Singapore e… qualche bella cicatrice!