Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! perez al settimo cielo quotla

Perez al settimo cielo: “La mia miglior performance in Formula Uno”

A fine gara, uno tra i primi a fare i complimenti a Perez era stato il suo compagno di squadra Verstappen, costretto da una serie di circostanze sfortunate e controverse (in qualifica e poi in gara) a rinviare – verosimilmente a Suzuka – i festeggiamenti per il suo secondo titolo.

“Al via è entrato l’antistallo ed ho perso subito delle posizioni. Qui poi è difficile superare, così sono rimasto bloccato. Ho cercato di fare l’undercut su Norris ma non ha funzionato, perchè è entrata la Safety Car. Allora ho cercato di passarlo in pista ma ho spiattellato gli pneumatici. A quel punto ho badato solo a rimontare fino alla zona punti. Non un gran risultato…”

Scattato dall’interno della seconda fila, Lewis Hamilton ha incassato al via un’entrata piuttosto dura da parte di Sainz, per poi ingaggiare con lo spagnolo un duello terminato con il contatto contro le barriere che ha innescato il secondo intervento della Safety Car. Lewis ha chiuso il GP in nona posizione, accettando con molta filosofia il verdetto del tracciato di Marina Bay.

“Non ho nulla da rimproverarmi. Certo, non sono particolarmente soddisfatto ma neanche arrabbiato con me stesso. Non puoi esserlo, se sai di aver fatto del tuo meglio. Si cade e poi ci si rialza! L’aderenza era molto bassa ed era difficile superare. Oggi la mia Mercedes era difficile da guidare. È andata come è andata, l’importante è averci provato”.