Alex Zanardi a casa con la famiglia

Sarà un Natale col sorriso quello di Alex Zanardi che finalmente è potuto tornare a casa, circondato dai suoi affetti. Dopo un anno e mezzo dall’incidente con la sua handbike, ha lasciato l’ospedale e potrà trascorrere le festività natalizie in compagnia della sua famiglia.

Avrà ancora bisogno di riabilitazione, infatti è previsto l’ingresso in alcune cliniche specializzate nei prossimi mesi, ma adesso è il momento dei sorrisi. Come la sua storia insegna, bisogna cogliere ogni momento per apprezzare le cose positive che ci sono nella nostra vita e Ale lo sta facendo anche adesso.

Il ricordo del soggiorno in ospedale

Il lungo ricovero in ospedale non poteva capita in un periodo peggiore, infatti durante l’era Covid le visite era poche e sporadiche. Durante questo periodo non ha avuto la possibilità di godere dei sorrisi dei suoi familiari, nascosti dalla mascherina e dai dispositivi di protezione obbligatori.

Alex Zanardi è stato per molto tempo in coma e dopo ha dovuto subire diversi interventi di neurochirurgia. Il peggio è passato, ma l’atleta non è ancora in grado di parlare, perché le corde vocali hanno persona la sua elasticità a causa del lungo periodo in coma.

Alex il guerriero

La forza di Alex Zanardi la conosciamo bene ormai. Anche stavolta, da grande guerriero, si alzerà di nuovo e ci offrirà una lezione di vita, come quelle che lo hanno già reso famoso. Nonostante l’incidente e i suoi 55 anni, siamo certi che Alex deve ancora scrivere alcune pagine importanti dello sport italiano e magari conquisterà ancora un oro olimpico.

Quello che è certo, è che tutta Italia in questo momento sta facendo il tifo per lui e lui ha un cuore così grande che percepisce questo calore e lo restituirà indietro con gli interessi.