Cresce l’attesa in Sardegna per i mondiali under 20 di scacchi

AGI – È iniziato il conto alla rovescia per i campionati mondiali di scacchi under 20, open e femminile, che prenderanno il via tra una settimana a Cala Gonone, in Sardegna. L’Italia si prepara così a ospitare, all’interno del Palmasera resort, uno degli eventi più importanti del panorama scacchistico internazionale giovanile.

La ‘prima mossa’ è prevista per il 12 ottobre mentre l’ultimo turno si giocherà il 23. Il campionato, organizzato da Emmedi Sport ASD insieme a UniChess con la federazione scacchistica italiana e alla federazione scacchistica internazionale, sarà anche l’occasione per promuovere l’intera isola attraverso l’antica disciplina degli scacchi.

Il programma è stato presentato nella giornata di lunedì nella sede dell’assessorato regionale al Turismo, a Cagliari, alla presenza dell’assessore al Turismo Gianni Chessa, del Vice Presidente Nazionale Federscacchi Lorenzo Antonelli, del presidente regionale del Coni Bruno Perra, del direttore tecnico del torneo Roberto Mogranzini e del presidente del Comitato Regionale di Scacchi Danilo Mallo’. A rappresentare Cala Gonone l’assessore ai Servizi sociali e sport Bernardino Luigi Carotti.

I numeri della manifestazione

Le nazioni partecipanti saranno 57, 200 i giocatori, 80 invece gli allenatori. Saranno 21 i partecipanti dall’Italia. Occhi puntati sul campione europeo sardo under 16 Francesco Sonis, oristanese di 20 anni. Nel suo curriculum può vantare il titolo di campione europeo giovanile nel 2018, bronzo al campionato mondiale under 18 online del 2020 e dal settembre 2018 è nella top 100 mondiale dei giocatori juniores.

La Sardegna ancora una volta ospita un mondiale di scacchi. L’intero movimento scacchistico non smette di avere motivi d’orgoglio dopo aver laureato Francesco Sonis. L’anno prossimo avrà una squadra che si contenderà lo scudetto italiano, a fine anno invece ospitera’ i campionati italiani assoluti”, dice Danilo Mallo’, presidente del Comitato regionale di Scacchi, “il giovanile under 20 è l’ennesima dimostrazione del fermento che c’è in questa regione. Oltre ad essere una delle massime competizioni sportive del circuito, e’ anche un veicolo di promozione del territorio e della cultura del suo popolo”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Francesco Sonis (@sonis_francesco)

Per Gianni Chessa, assessore regionale al Turismo, con questo appuntamento “prosegue il cartellone di eventi sportivi internazionali per la promozione turistica della Sardegna con un evento scacchistico di livello mondiale, che, grazie alla diretta streaming, portera’ l’Isola nelle case degli appassionati, in particolare nei paesi asiatici che hanno un’importante tradizione nella disciplina”.

Gli italiani che parteciperanno al torneo sono, per la categoria open: Francesco Sonis, Edoardo Di Benedetto, Gabriele Lumachi, Konstantin Andreev, Francesco Bettalli, Lorenzo Candian, Joshuaede Cappelletto, Emanuele Carlo, Niccolo’ Casadio, Lorenzo De Ieso, Neven Hercegovac, Francesco Mattia Liloni, Andrea Pennica, Lorenzo Persico, Riccardo Porcu, Enzo Tripodi, Gabriel Urbani, Rocco Enrico Vairo. Mentre nella competizione femminile parteciparanno Sara Gabbani, Elisa Cassi e Giulia Sala.

L’arrivo degli atleti è previsto per martedì 11 ottobre. Le gare entreranno nel vivo mercoledì 12 con un meeting alle 9.30. La cerimonia d’apertura inizierà alle 15, dopo appena mezz’ora, alle 15, si terrà il primo round. Si andrà avanti con la seconda gara il giorno successivo, giovedi’ 13 ottobre, a partire dalle 9.30. Terzo round invece alle 16.30.

I giorni successivi, quindi dal 14 al 22, le gare si disputeranno ogni giorno alle 15.30. Il tutto in una location speciale, a pochi passi da alcune delle spiaggie più note e amate dell’intera Sardegna. Un luogo che di certo ispirerà anche i giovani scacchisti provenienti da tutto il mondo.