Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! molano vince a madrid evenepoel

Molano vince a Madrid, Evenepoel festeggia il successo finale alla Vuelta

L’ultima tappa della Vuelta ci regala l’ennesima sorpresa della corsa a tappe spagnola. Quando tutti si aspettavano il duello tra la maglia verde Mads Pedersen e Pascal Ackermann, spunta Juan Sebastian Molano: il colombiano, ultimo uomo del tedesco, precede i duellanti con una grande volata. La passerella di 96.7km da Las Rozas a Madrid, con dieci giri del circuito cittadino nella capitale, viene vissuta a ritmo blando dal gruppo. La prima fase è quella delle consuetudini finali della Vuelta: Remco Evenepoel festeggia e fa la foto di rito con la squadra che l’ha aiutato a vincere, la Quick-Step Alpha Vynil. Nel primo passaggio sul traguardo di Madrid, invece, viene omaggiato Alejandro Valverde: la leggenda spagnola, come Nibali, disputa l’ultima tappa in un grande giro e chiuderà la sua carriera a fine stagione. Dopo questi omaggi dovuti, si può accelerare e iniziano gli attacchi: si muovono Johansen (Intermarché) e Plapp (Ineos), tenuti d’occhio dal gruppo: l’azione si interrompe nell’ultimo giro e iniziano i preparativi allo sprint. Svetta l’Uae, che porta Molano alla sorprendente vittoria di tappa: il colombiano precede Pedersen e Ackermann. Può esultare Remco Evenepoel, che verrà incoronato come vincitore della Vuelta in Plaza de Cibeles: sul podio con lui Enric Mas (2’02”) e Juan Ayuso (4’57”). Il Belgio torna così a vincere un grande giro a 45 anni dal successo spagnolo di Freddy Maertens, col dominio di Evenepoel: 15 giorni in rosso e la maglia bianca di miglior giovane per lui. Sorridono anche Carapaz (maglia a pois) e Pedersen (maglia verde), mentre l’Uae vince la classifica a squadre.