Ricevi notizie sportive per delle giocate online straordinarie! quottesta a mondiali e parigi

Tortu: “Testa a Mondiali e Parigi 2024, posso tornare sotto i 10 secondi”

Nel 2018, a 20 anni appena compiuto, Tortu è stato il primo italiano di sempre a infrangere il muro dei 10” nei 100 metri piani, abbattendo il record di Mennea, che durava dal 1979. Quest’anno, tuttavia, l’azzurro ha preferito concentrarsi sui 200 metri, fermandosi in semifinale ai Mondiali di Eugene e conquistando invece un bronzo agli Europei di Berlino.

“Allora ero meno consapevole di quello che significa essere un atleta e lavorare per un risultato, ero un po’ più spensierato – ha detto ricordando il meeting di Madrid in cui conseguì lo storico risultato -. Però penso che la voglia di ottenere risultati e il desiderio di correre sia lo stesso di quando ho iniziato”.

Tortu, che era tra gli ospiti dei Mypersonaltrainer Days all’Arco della Pace di Milano, ha colto l’occasione anche per ripercorrere la storica serata del trionfo olimpico nella 4×100, poco più di un anno fa: “È stata una bella responsabilità, di cui sono molto grato. Sembra assurdo, ma penso che uno sport individuale come l’atletica sia l’espressione massima dello sport di squadra, perché bastava che uno dei tre che mi precedevano avesse corso un centesimo più lento e saremmo arrivati secondi. Quindi è un merito che va diviso in maniera precisa al 25% fra tutti ed è quello che più mi è piaciuto. È stato il frutto di anni di lavoro di squadra”.