Spezia, Italiano: “Finora straordinari ma non possiamo distrarci”

Dopo la vittoria con il Milan lo Spezia è salito ulteriormente agli onori della cronaca. La squadra ligure al suo primo anno di Serie A sta mostrando un gioco divertente e spettacolare e gran parte del merito, senza dubbio, è del suo allenatore. Vincenzo Italiano è stato intervistando da TMW Radio parlando del campionato dello Spezia e del futuro proprio e dei suoi ragazzi.

Italiano su campionato dello Spezia

“In mezzo a tutte queste difficoltà avute stiamo facendo qualcosa di straordinario. Stiamo cercando di salvaguardare quello che ci siamo conquistati lo scorso anno, passiamo un ottimo periodo ma questa categoria è tremenda e non dobbiamo distrarci. Dobbiamo continuare come stiamo facendo in questo momento. Contro il Milan abbiamo fatto una gran bella partita. Non tutte sono state come quelle con il Milan ma siamo a sei mesi di lavoro. Tutte le squadre devono cercare di maturare, sabato siamo stati capaci di esprimerci al meglio”.

Italiano su paragone con Zeman

“I complimenti fanno sempre piacere, gli apprezzamenti fanno sempre piacere. Sono cresciuto nel mito di Zeman, era uno spettacolo vedere le sue squadre per come interpretavano le gare. Tante cose sono state fonte di ispirazione per il mio lavoro. Non l’ho mai avuto come allenatore ma chi lo ha visto non può non prendere niente da lui”.

Italiano sul suo futuro

“Il mio futuro in questo momento è pensare settimana dopo settimana di portare a termine questa stagione e cercare di raggiungere il nostro obiettivo. Ora c’è una nuova società, tutto è stato fatto in grandissima velocità. Vedremo i loro programmi e cosa propongono. Pronto per il grande salto? Non riesco ad immaginare il mio futuro ora. Sono partito dalle categorie inferiori, ho fatto ottimi risultati ma non so come andrà a finire. La testa ora è solo concentrata sul presente e sullo Spezia”.

Italiano su valore dei suoi giocatori

“Siamo al seconda squadra più giovane della Serie A. Se continuano a crescere e maturare così, possono diventare calciatori di livello. Pobega? È al primo anno in A, ha già fatto prestazioni di livello, è bravo ad arrivare sempre alla conclusione, fisicamente è strutturato, ha forza, ha tutte le caratteristiche per diventare un grande calciatore. Ricci? Sono convinto che possa crescere, ce ne sono pochi intelligenti come lui”.

GoldbetR VISITA
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 50 EURO SUL PRIMO DEPOSITO
Betfair VISITA
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO
Snai VISITA
5€ BONUS FREE + BONUS FINO A 300€