partita rinviata schedina

Partita rinviata schedina: come vengono gestite le scommesse sospese

Il rinvio delle partite nelle scommesse

Per gli scommettitori, dopo aver piazzato una schedina, arriva un momento di attesa che sembra non finire mai. Immagina di aver dovuto aspettare giorni per scoprire l’esito finale della tua scommesse, per poi essere informato che la partita è stata rinviata. Sarebbe quasi un trauma, perché non sapresti che fine farebbe la tua puntata, ma soprattutto se la partita rinviata schedina è ancora valida. Per questo motivo, è importante conoscere cosa succede ad una scommessa partita sospesa.

Quando ci può essere una partita rinviata schedina?

Prima di tutto, è importante stabilire quando può esserci una partita rinviata schedina. Le principali cause del rinvio o dell’annullamento di una partita di calcio sono diverse, e si sono modificate nel corso del tempo. Innanzitutto, le partite possono essere spostate in particolari condizioni sociali che non consentono lo svolgimento adeguato della partita, oppure per un evento speciale, il quale occuperebbe la struttura dello stadio.

A causa della pandemia, il rinvio partita causa covid è diventato molto comune. Durante il primo periodo di quarantena, quando i contagi stavano aumentando vertiginosamente, la Serie A ha addirittura deciso di sospendere l’intero campionato, altrimenti avrebbe dovuto rinviare fin troppe partite.  Il rinvio causa covid avviene quando la squadra non ha almeno 13 calciatori disponibili, compreso un portiere. In questo caso viene assegnata una sconfitta a tavolino, a meno che non sorgano particolari condizioni.

Cosa dice il regolamento per le partite rinviate?

L’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS), che controlla anche l’attività dei bookmakers che offrono il proprio servizio in Italia, ha stabilito delle regole ben precise in caso si vada incontro ad una partita rinviata schedina. Essendo un’imposizione da parte di un organo dello Stato Italiano, tutti i siti aams scommesse sono obbligati a rispettare questo regolamento se una partita viene sospesa scommesse. Vediamo insieme quali sono tutte le situazioni che potresti dover affrontare.

Partita rinviata schedina

Per quando riguarda la gestione di una partita rinviata schedina, bisogna stabilire una condizione. Se il match viene giocato entro 72 ore, a partire dalla mezzanotte successiva del giorno in cui si doveva disputare originariamente il match, allora la partita viene considerata valida. In quanto tale, anche la scommessa associata verrà gestita normalmente.

Nel caso in cui la partita non dovesse essere disputata nei 3 giorni successivi, quindi rimanga sospesa per un periodo più lungo, allora la scommessa non sarà più valida. Di conseguenza, la schedina viene completamente annullata. Tuttavia i bookmakers sono tenuti a rimborsare lo scommettitore con una somma corrispondente alla puntata.

partita rinviata schedina

Partite sospese o interrotte

Se invece la partita viene disputata, ma è interrotta improvvisamente e successivamente rinviata, allora ci sono delle regole più specifiche. Infatti la gestione della schedina dipende da come funziona la tipologia di schedina presa in considerazione, e quali solo le sue regole.

Se il risultato della scommessa è considerato concluso prima dell’interruzione della partita, allora la schedina viene conteggiata: a seconda del risultato potrà essere vinta o persa, ma in nessun caso rimborsata. Quando ciò non accade, vale lo stesso regolamento applicato ad una partita rinviata schedina. Quindi resterà ancora valida solo se sarà giocata entro 72 ore.

Ad esempio, le over scommesse potrebbero tranquillamente essere confermate prima della fine del match. Se hai puntato un over 1.5 su una partita, la quale viene interrotta sul risultato di 2-1, allora la scommessa è considerata vinta a prescindere dal rinvio. Diverso è il caso delle dnb scommesse, per le quali bisogna che il match venga giocato completamente per stabilire il loro esito.

Partite vinte 3-0 a tavolino

Potrebbe anche accadere che una partita venga decisa da un giudice sportivo, che può assegnare la vittoria a tavolino ad una delle due squadre, ossia con il risultato di 3-0. Ciò può accadere sia dopo la fine del match, oppure quando viene interrotto. Nonostante possa sembrare il contrario, questa situazione è più frequente di quanto si pensi. Ecco cosa dice il regolamento aams a riguardo.

Se la scelta del giudice è stata presa quando la partita è stata interrotta, allora si rispettano come prima le regole di una partita rinviata schedina, considerando se venga disputata entro 72 ore o meno. Invece, se la sentenza viene stabilita dopo il termine della partita, allora per le scommesse di considera il risultato in campo, e non quello della vittoria a tavolino.

Il regolamento per i siti non aams

A differenze dei bookmakers controllati dall’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, i siti senza licenza aams non devono necessariamente sottostare ai regolamenti citati prima. Al contrario, possono stabilire autonomamente come gestire una partita rinviata schedina. Alcuni preferiscono attenersi alle norme dei siti aams, ma altri escludono completamente la possibilità di rimborso in qualsiasi caso oppure tendono ad estendere il limite di 72 ore imposto dall’aams.