scommettere su quote basse

Scommettere su quote basse, conviene?

Se prendi un sondaggio su 10 scommettitori sportivi regolari e chiedi loro qual è secondo loro il miglior tipo di scommessa, è probabile che più della metà di loro ti dirà scommesse a bassa quota.

Se approfondisci un po ‘e chiedi loro perché pensano che le scommesse a bassa quota siano così buone su cui puntare, le loro risposte indicherebbero il fatto che scommettere su quote basse sono un basso rischio e con un bankroll sano, puoi trasformare il piccole probabilità in enormi somme.

Ma lo sono davvero, giusto?

Di solito, le quote basse sono i tipi di probabilità che trovi sulle squadre che sono considerate favorite o eventi che hanno maggiori probabilità di accadere. Quando le possibilità che una squadra vinca o che si verifichi un evento sono basse , le probabilità di questo sono generalmente alte.

Ma prima di analizzare se lo scommettere su quote basse sono o meno le scommesse vincenti definitive, poiché la maggior parte degli scommettitori ama chiamarle, è importante prima definire cos’è una scommessa a quota bassa.

Cosa significa scommettere su quote basse?

Nel mondo delle scommesse sportive, la parola “quota bassa” può essere definita piuttosto soggettiva perché quella che potrebbe essere considerata una “quota bassa” da uno scommettitore potrebbe essere vista come una “quota alta” da un altro scommettitore.

In genere, per uno scommettitore rischioso, che insegue sempre i perdenti ogni volta che visita il sito web del bandar bola terbaik , quote come 1,90 gli appariranno sempre basse. Ma per uno scommettitore conservatore, che sostiene sempre i favoriti per vincere, quote come 1,90 potrebbero sembrare un po ‘troppo alte.

Ma, ovviamente, possiamo ancora posizionare un indicatore su quale intervallo di quote vogliamo considerare basso e quale intervallo vogliamo considerare alto. Perché anche se diversi scommettitori hanno percezioni diverse sul rischio dispari, la stragrande maggioranza degli scommettitori crede ancora che le quote che scendono al di sotto dell’intervallo di 1.33 siano quote basse, mentre le quote che vanno al di sopra dell’intervallo di 2.50 sono quote alte. E le probabilità tra questi due intervalli possono essere chiamate quote medie.

Suggerimenti per le scommesse con quote basse

Ora esamineremo alcuni altri suggerimenti per le scommesse a bassa quota che non si adattavano da nessuna parte sopra:

  • Evita i derby o altre partite di alto profilo. Questi giochi hanno molte più probabilità di vedere sconvolgimenti a sorpresa, che è ciò che vuoi evitare se stai sostenendo i preferiti.
  • Tieni d’occhio altre variabili che potrebbero influire sulle possibilità dei preferiti, come ad esempio:
    • Bassa motivazione
    • Giocatori chiave mancanti.
    • Partite in trasferta
  • Scegli il bookmaker online con i margini più bassi che riesci a trovare. Guardala in questo modo: una differenza di quote tra 2,50 e 2,55 non è troppo sostanziale. Se dovessi fare quella scommessa, ammonterai a una differenza di circa il 3,5% dei profitti. Tuttavia, applichiamo lo stesso alle scommesse su quote basse. Tra 1,20 e 1,25, la differenza nei profitti è del 20% sbalorditivo. In quanto tale, la scelta giusta di un bookmaker è più importante che mai.

sports-betting

Come scommettere su quote basse

Ora che abbiamo già stabilito che le quote basse non garantiscono automaticamente una vincita , diamo ora un’occhiata a come puoi migliorare le tue possibilità con esse.

La migliore strategia da utilizzare con quote basse è restare solo con squadre di prim’ordine in partite in cui le loro probabilità di vittoria sono inferiori a 1,35. Supponiamo che squadre come il Liverpool in Inghilterra, il PSG in Francia, la Juventus in Italia, il Porto in Portogallo, l’Ajax in Olanda e persino il Club Brugge in Belgio vincano la stragrande maggioranza delle loro partite di campionato, scegliendo un secchio di queste squadre e seguendole tutte la stagione lunga sembra sicura.

Anche se uno o due di loro potrebbero affrontare qualche mishits, la maggior parte di queste squadre sarebbe dalla parte dei vincitori.

In questa strategia, i team vengono trattati come azioni in borsa. Metti i tuoi soldi su squadre specifiche all’inizio della stagione e preghi che continuino a vincere. Questa strategia potrebbe essere vincente a volte, ma è troppo rischiosa. Ricorda , una volta che scegli una squadra, devi seguirla fino alla fine . Se apporti modifiche a metà stagione, perderai sicuramente i tuoi soldi.

Come nel mercato azionario, le scelte giuste sono la chiave. Il PSG ha vinto 16 partite casalinghe su 17 nella stagione 2017-18. Se puntassi Euro 100 su di loro in tutte le partite casalinghe con una quota media di 1,16, avresti un profitto totale di Euro 156.

Questo è un profitto del 9,2% della tua puntata totale (Euro 1,700). Ma cosa succede se hai scelto il Liverpool nella stagione 2017-18? Le loro quote casalinghe medie sono molto più alte, poiché sono in un campionato più competitivo (1.41), ma hanno avuto un record casalingo di 12-7-0 (vittoria-pareggio-sconfitta) incoerente.

Se scommettessi Euro 100 in ogni vittoria casalinga del Liverpool, avresti una perdita di Euro 208, che è circa l’11% della tua puntata totale (Euro 1900).

Miglior piano da applicare, la strategia quote basse

Dal momento che farai molte scommesse separate, potrebbe essere una buona idea usare un piano di puntata predeterminato a quote basse – a quanto scommetti e quando.

Il piano di puntate basse più comune consiste nell’usare puntate fisse o unità di puntata. Il concetto è incredibilmente semplice: usa la stessa puntata per ogni scommessa. Tuttavia, questo approccio ha alcuni vantaggi. Per cominciare, sarà molto più facile tenere traccia del tuo bankroll. In secondo luogo, bilanciare il budget per tenere conto del rapporto vincite / perdite sarà sostanzialmente più facile. In questo modo, non ti ritroverai in una situazione in cui una singola perdita ti deruba di tutte le tue vincite.

Detto questo, le persone che preferiscono la strategia quote basse spesso seguono questo principio: “puntare alto, vincere basso”. L’idea è di compensare i bassi profitti con una grande scommessa sulle banche. Ad esempio, una puntata di Euro 100 su una scommessa di quota 1,20 ti farà guadagnare Euro 20 – il che è abbastanza ok, tutto sommato.

I rischi di scommettere grandi su piccole quote, d’altra parte, dovrebbero essere ovvi. Quindi alcuni scommettitori utilizzano questa strategia di scommesse con quote basse: ogni volta che vinci una scommessa, usa la vincita come puntata per quella successiva. Nel nostro esempio precedente, useresti Euro 120 come puntata per la prossima scommessa. Se scommettessi su un’altra scommessa di 1,20, il rendimento sarebbe di 144 Euro. Risciacqua, ripeti e i tuoi profitti crescono esponenzialmente e non troverai piani di puntata migliori per quote basse.

E ora la domanda finale del giorno: lo scommettere su quote basse garantisce vincite?

Se vuoi seguire il cliché su “scommettere basso, vincere alla grande”, allora la risposta diretta alla domanda sopra sarebbe: Sì, le scommesse con quote basse garantiscono vincite.

Ma, ovviamente, le scommesse sportive non sono scienza missilistica e nulla è scritto nelle stelle. In effetti, se c’è qualcosa che abbiamo imparato dalla storia, sarebbe che non è impossibile perdere una scommessa bassa, come abbiamo visto innumerevoli volte nelle scommesse sul calcio. Ad esempio, potresti scommettere sul Real Madrid a una quota di 1,12 (il favorito) per vincere una partita contro una squadra come il Real Valladolid a una quota di 6,70 (il perdente). Ma al di là di tutte le probabilità, il perdente potrebbe battere il favorito, facendoti perdere la tua presunta scommessa “banca sicura”.

In effetti, le scommesse con quote basse garantiscono sicurezza e una minore quantità di rischio, ma devi anche tenere presente che non tutti gli 1,20 e gli 1,33 sono uguali e sicuramente non rappresentano ogni volta le VERE possibilità di vincita di una scommessa.

Betclic VERIFICA
BONUS BENVENUTO FINO A 150€
Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€
Codere VERIFICA
OFFERTA BENVENUTO SPORT